ANKON Consorzio Sportivo

 

Il sette biancorosso non vuole più fermarsi

Giunti alla diciottesima giornata di campionato, la Luciana Mosconi compie l’impresa di battere anche la capolista Teknoelettronica Teramo al Palaveneto per 41 a 36, disputando una partita pressochè perfetta.Gli abruzzesi, già lanciati verso la promozione in Elite e in serie positiva dallo scorso 8 dicembre, hanno dovuto arrendersi al brillante gioco dei dorici, che con questa vittoria superano il secondo esame del difficile ciclo di partite che la stanno mettendo di fronte alle squadre prime in classifica. Lo scorso sabato le due formazioni scendevano in campo davanti ad una cornice di pubblico di circa 800 unità e già dai primi minuti i due team lasciavano intuire che l’incontro sarebbe stato molto vivace. Le due compagini combattevano punto a punto e con il passare dei minuti i ritmi del match si facevano sempre più intensi, ma la Luciana Mosconi sembrava essere più cinica dei suoi avversari e al minuto 14 passava in vantaggio di 2 gol. Il primo vero break del sette biancorosso però veniva registrato a 8 minuti dal termine del 1° tempo, quando la premiata ditta Lazarevic-Adriano Rispoli riusciva a siglare un 4 a 0 che portava il risultato sul 18 a 12. Negli ultimi minuti della prima frazione di gioco però, l’allenatore degli abruzzesi Trillini riorganizzava la sua equipe, che riusciva ad accorciare le distanze e a riaprire il match grazie alle incursioni del terzino Becsi.

Nella ripresa, dopo il sostanziale pareggio dei primi 10 minuti, i dorici sembravano essere più organizzati del Teramo, che veniva colpito soprattutto a difesa schierata e non riusciva più a ripartire in prima fase. Pur priva dei contropiedi la Teknoelettronica riusciva ad arrivare dalle parti di Giambartolomei, che però neutralizzava una lunga serie di tiri, fra cui due rigori consecutivi, e chiudeva la porta. Sul punteggio di 30 a 22 a suo favore, la band di Guidotti non perdeva la concentrazione e continuava a rispondere ai disperati attacchi della capolista, che nell’occasione cercava di provarle tutte pur di opporsi al gioco dei biancorossi, ma senza riscuotere successo. Soltanto la sirena finale fermava la Luciana Mosconi e sanciva il sorprendente trionfo dei giocatori del presidente Guzzini, che con questo successo continuano a disputare il loro fantastico girone di ritorno e, pur rimanendo quarti in classifica, ad avvicinare la zona podio. Questa la classifica della serie A1 dopo 18 giornate: Teramo 40 punti, Bozen 32, Imola 31, Cologne e Luciana Mosconi 30, Nonantola 28, Mezzocorona 25, Noci e Alcamo 23, Pressano 20, Ambra 19, Enna 16.

LUCIANA MOSCONI ANCONA-TEKNOELETTRONICA TERAMO 41-36

LUCIANA MOSCONI ANCONA: Giambartolomei, Trinci, Verdolini 2, Pesaresi, Rispoli A. 14, Rispoli V. 2, Lazarevic 12, Campana 4, Polito 4, Magistrelli, Provvidenti, Mecenero 3, Fongoni. All.Guidotti

TEKNOELETTRONICA TERAMO: Di Marcello P., Collevecchio, Guzzo 5, Becsi 12, Maraldi 7, Di Marcello M., Di Marcello A. 1, Zacchini 6, Corrado 1, D’Arcangelo 3, Maiella, Farumi 1, Angeletti, Leodori. All.Trillini

Arbitri: Montagner e Spina

Note: pt 21-18

Scrivi un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo