ANKON Consorzio Sportivo

 

Obbiettivo raggiunto

La Luciana Mosconi è tornata in campo davanti al proprio pubblico per la seconda volta di fila e lo ha fatto vincendo, questa volta per 31 a 27 contro il Tecnosys Unikore Enna.

Così, in quella che è stata l’ultima partita casalinga della stagione, i dorici si sono congedati dai propri tifosi come meglio non potevano e sono riusciti anche a scavalcare il Romagna in classifica, portandosi al terzo posto. Per i siciliani invece il verdetto del Palaveneto si è rivelato impietoso, dato che questa sconfitta li ha condannati definitivamente alla retrocessione in serie A2 insieme ai cugini dell’Alcamo. La sfida dello scorso sabato si apriva con i padroni di casa subito in fase di attacco, decisi ad imporre il proprio gioco e a non concedere nulla agli avversari scesi sul parquet di Ancona per vincere. Questa inaspettata partenza del sette biancorosso sorprendeva la compagine meridionale, che subiva un parziale di 6 a 1 nei primi sette minuti di gioco e che andava in difficoltà. Con il passare del tempo l’Enna non riusciva a riorganizzarsi e a rispondere agli attacchi della banda di Guidotti, che continuava ad incrementare il vantaggio fino al 12 a 6. Così, a poco più di 5 minuti dal termine del primo tempo, il compito della Luciana Mosconi di amministrare il match diventava agevole, grazie anche alle giocate in contropiede che permettevano a Campana e al pivot Polito di andare più volte a segno.

Dopo che la prima metà della partita si era chiusa sul 16 a 10 in favore dei marchigiani, la ripresa vedeva le due formazioni affrontarsi a viso aperto e combattere punto a punto. Nel momento in cui i dorici sembravano adattarsi al ritmo di gara dei propri avversari e non spingere più sull’acceleratore, la formazione di Gulino ne approfittava per ridurre le distanze fino al -3 e per tentare di pareggiare. Ma in questa situazione i biancorossi riuscivano a porre rimedio al piccolo black-out e a reagire agli attacchi avversari, trascinati in attacco da Lazarevic e ancora da Polito. A 5 primi dalla fine il punteggio di 28 a 19 in favore dei padroni di casa chiudeva virtualmente la sfida, così il tecnico Guidotti decideva di concedere spazio anche a D’Intino e Matarazzo, i due giocatori under 16 convocati per questa partita che hanno potuto mettersi in mostra nel finale. La sirena conclusiva fissava il punteggio sul 31 a 27 in favore della squadra di Ancona e scriveva la parola fine sulla carriera del jolly biancorosso Provvidenti, che dopo sei anni di connubio con la Luciana Mosconi, sarà assente nell’ultimo impegno stagionale a Bolzano e dalla prossima stagione appenderà le scarpe al chiodo.

La classifica. Grazie al successo contro l’Enna la Luciana Mosconi raggiunge quota 36 punti e si porta in terza posizione in classifica, scavalcando il Romagna che viene fermato in casa dal Bozen. Questa la graduatoria ad una giornata dal termine del campionato: Teramo 43 punti, Bozen 38, Luciana Mosconi 36, Cologne e Imola 34, Nonantola 32, Mezzocorona 31, Noci 29, Pressano 26, Ambra 25, Alcamo 23, Enna 19.

LUCIANA MOSCONI ANCONA – TECNOSYS UNIKORE ENNA 31 – 27

LUCIANA MOSCONI ANCONA: Trinci, D’Intino, Verdolini 4, Pesaresi 2, Rispoli A. 2, Cardile 4, Lazarevic 5, Campana 3, Polito 7, Magistrelli 1, Rocchetti, Bastari 1, Provvidenti 2, Matarazzo. All.Guidotti

TECNOSYS UNIKORE ENNA: Biondo, Messina, Di Vincenzo 10, Rosso 5, Gulino R. 8, Giuffrida, Larice Salvatore 1, Guarasci, La Placa, Gulino G. 1, Nicoletti, Larice Saverio 2. All.Gulino M.

Arbitri: Marcelli A. e Marcelli M. di Teramo

Note: pt 16-10

Scrivi un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo