ANKON Consorzio Sportivo

 

I dorici sfiorano l’impresa

In quella che è stata la ventiduesima e ultima giornata della serie A1, la Luciana Mosconi non è riuscita a vincere in casa dell’SSV Bozen, dove si è dovuta arrendere per 36 a 33 dopo aver regalato un tempo ai propri avversari.

Nella prima frazione di gioco la compagine di Eisenstecken ha saputo arginare molto bene l’attacco marchigiano, attuando una marcatura “asfissiante” sul serbo Lazarevic, e ha saputo mettere in difficoltà la retroguardia avversaria, mandando a segno più volte le proprie ali.

Nella ripresa la squadra di Ancona, apparsa opaca nel primo tempo, ha reagito allo svantaggio iniziale dimostrando tutta la sua voglia di vincere e rientrando in partita a 3 minuti dal termine, quando lo svantaggio dagli altoatesini era ridotto al -2. Nel finale il tempo a disposizione non è però bastato ai dorici per pareggiare i conti e così questi non sono riusciti a conquistare i 3 punti che avrebbero permesso loro di scavalcare il team trentino in classifica (secondo alle spalle del neopromosso Teramo) e di raggiungere il loro miglior risultato di sempre. I giocatori di Guidotti si sono dovuti “accontentare” del quarto posto, superati di 1 punto in classifica dal sorprendente Cologne, che ha avuto la meglio fra le mura amiche proprio sul Teramo. Il piazzamento finale dei biancorossi in graduatoria, in parte bugiardo se si pensa alla straordinaria cavalcata compiuta da Pesaresi e compagni nel girone di ritorno, lascia ugualmente soddisfatti i vertici societari della Luciana Mosconi, come testimonia il presidente Guzzini: “Devo dire che sono stato sorpreso in positivo dal lavoro svolto dall’allenatore alla sua prima esperienza in A1, pensavo ci volesse più tempo per arrivare a questo livello. Se non ci fossero stati tutti quei problemi all’inizio della stagione, potevamo dire la nostra anche in chiave promozione!” E se dopo la disputa di questa giornata cala definitivamente il sipario sul campionato, che rinnova il suo appuntamento per la prossima stagione, si alza quello sul mercato estivo e sulle società delle varie squadre, che diventano le protagoniste assolute dell’estate.

La classifica. Con la sconfitta dell’ultima giornata contro il Bozen, la Luciana Mosconi chiude il suo torneo in quarta posizione a quota 36 punti, come già detto scavalcata dal Cologne che si è imposto sulla capolista per 37 a 32. Questo turno completa anche il quadro dei verdetti della stagione 2007/2008, come da programma: infatti se la Teknoelettronica Teramo era già stata promossa in Elite con due giornate di anticipo, l’Ambra ha dovuto salutare la categoria attuale soltanto lo scorso sabato, aggiungendosi alle già retrocesse Alcamo ed Enna. Ecco la classifica finale della serie A1: Teramo 43 punti, Bozen 41, Cologne 37, Luciana Mosconi 36, Mezzocorona e Imola 34, Nonantola 32, Noci e Pressano 29, Ambra 28, Alcamo 23, Enna 22.

SSV BOZEN – LUCIANA MOSCONI ANCONA 36 – 33

SSV BOZEN: Mussner, Steiner, Pircher 9, Prentki 4, Bogdanov 12, Dollinger, Manica 5, Flego, Malfer, Obrist, Innerebner 3, Waldner 3, Widmann, Pobitzer. All.Eisenstecken

LUCIANA MOSCONI ANCONA: Trinci, Pesaresi 1, Verdolini 4, Lorenzetti, Campana 6, Polito 4, Lazarevic 7, Cardinali 3, Provvidenti 7, Magistrelli 1, Cardile, Bastari. All.Guidotti

Arbitri: Brunetta e Dei Negri

Note: pt 21-14

Scrivi un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo