ANKON Consorzio Sportivo

 

Giancarlo Natale, Amm. Del. della Conero Volley: “Fra due anni tenteremo il salto in A”

Nel nuovo organigramma societario dell’appena costituita Conero & Ponterosso Volley Club 1973 s.r.l., una figura di riferimento fondamentale è quella dell’Amministratore Delegato. A ricoprire questa carica è stato designato Giancarlo Natale, entrato a far parte della dirigenza del sodalizio anconetano soltanto lo scorso anno, ma subito distintosi per impegno e partecipazione. 47 anni, di professione impiegato, con alle spalle esperienze importanti e di successo nel sindacato e nella cooperazione, Giancarlo si è avvicinato alla società dorica proprio seguendo le vicissitudini sportive delle figlie entrambe iscritte in tempi diversi nel settore giovanile della Conero & Ponterosso Volley. La scorsa stagione, poi, c’è stato l’ingresso ufficiale in società fino all’attuale nomina di Amministratore Delegato. Un incarico, questo, di assoluto rilievo, di cui il diretto interessato riconosce appieno l’importanza. “La sfida è davvero impegnativa” afferma. “Essere Amministratore Delegato della principale realtà pallavolistica anconetana è per me motivo d’orgoglio e di grande responsabilità; affronto questo impegno con entusiasmo, non nascondendo comunque la preoccupazione che questa carica comporta. Per il resto, non posso non sentirmi più che onorato ad amministrare una società di questo livello! Approfitto di questo spazio per ringraziare pubblicamente i due ‘Presidenti’, Giacomo Bugaro e Florio Burattini, per la fiducia che mi hanno accordato. Mi tranquillizza inoltre sapere che in Consiglio vi sono altre persone dalle doti indiscusse, come Adelchi Tonucci, Mario Pierangeli, Sauro Petrelli e Davide Toppi.”
In concreto, quali saranno i tuoi compiti in qualità di Amministratore Delegato?

“Il mio incarico sarà quello di definire e concretizzare al meglio gli indirizzi generali che saranno individuati dal vertice della società. Dovrò quindi coordinare i vari aspetti del club: quello tecnico-sportivo, che attiene alla prima squadra e al settore giovanile, e quello operativo, che comprende l’organizzazione e l’amministrazione della società. In parole semplici, dovrò riuscire a far girare la ‘macchina’ al meglio, impiegando in modo ottimale risorse umane e finanziarie. E’ chiaro infatti che gli obiettivi agonistici di una società sportiva implicano che per il loro raggiungimento si operi entro precisi parametri economici, che devono corrispondere necessariamente alla copertura dei costi di gestione.”
Perché c’è stata la trasformazione della società in s.r.l.?

“La Conero Volley s.r.l. è nata per perseguire obiettivi ambiziosi. Solo con questa nuova struttura societaria, infatti, si possono centrare traguardi importanti e velocizzare il processo decisionale, facendo fronte a problemi ed esigenze che diventano, con il crescere del livello, sempre più complessi. Una società a responsabilità limitata è molto più funzionale a questo scopo rispetto alla vecchia associazione sportiva non riconosciuta, che è la forma giuridica con cui la Conero & Ponterosso Volley si presentava fino a poco tempo fa.”
Parlando di obiettivi, cosa ci si deve aspettare per la prossima stagione in serie B1?

“L’anno prossimo c’è l’intenzione di fare un buon campionato, cercando di porre le basi per una stagione di vertice nel 2009/2010, quando proveremo il salto di categoria. Conquistare la promozione in A2 nel 2010 sarebbe assai significativo perché proprio fra due anni l’Italia organizzerà il Campionato del Mondo di volley ed Ancona sarà una delle dieci città che ospiteranno il torneo. Ma non c’è solo la prima squadra: continueremo a rafforzare ed investire nel settore giovanile, con l’obiettivo di far esordire qualche nostra ragazza nella massima serie. Non per nulla abbiamo oltre 200 giovani iscritte alla nostra scuola di pallavolo e contiamo di incrementarne ancora il numero, prevedendo una maggiore attenzione al mini volley.”
In questo senso, diventano decisivi i rapporti con le altre realtà pallavolistiche della zona…

“E’ vero: penso che le gelosie e i campanilismi societari debbano essere superati! Dobbiamo avere un interscambio maggiore con le altre società di volley di Ancona e dintorni; solo così si potranno valorizzare opportunamente le giovani della nostra provincia. Faccio un esempio per essere ancora più chiaro: la nostra Under 14 Edilcost si è classificata terza nelle Marche, preceduta da due compagini entrambe della provincia di Macerata, composte da atlete provenienti da diverse società e aggregate insieme esclusivamente per partecipare e vincere la competizione regionale. Si tratta di una strategia che ha consentito a queste ragazze di far vivere loro un’esperienza importante, come può essere la partecipazione ad una finale nazionale.”
Anche i rapporti con gli sponsor dovranno essere ancor più stretti…
“Con i nostri sponsor, a partire dall’Edilcost di Marco Antonio e Luigi Catalano, abbiamo rapporti personali che vanno ben oltre l’accordo di mera pubblicizzazione . Certo, la nostra società dovrà attrezzarsi ancor di più per diventare un veicolo utile a promuovere le ditte che la sostengono con tanta passione. A mio parere le aziende investono nel ‘prodotto pallavolo’ se intravvedono un ritorno concreto e se ritengono che il loro investimento possa apportare significativi vantaggi futuri. Sotto questo aspetto ritengo essenziale migliorare la comunicazione e l’immagine della nostra società. Non a caso stiamo provvedendo al restyling del nostro sito internet, www.conerovolley.it, che sarà di nuovo on line dal prossimo settembre.”
A proposito di rapporto con il territorio, in questi giorni si vocifera di un probabile ingresso come assessore allo sport nella giunta del Comune di Ancona di Franco Brasili, uno dei simboli del volley marchigiano. Come giudichi personalmente e a nome della società questa eventualità?

“A mio parere ogni sportivo non può non valutare con favore e con piacere l’assunzione di responsabilità pubbliche da parte di uomini o donne che da anni mostrano le loro capacità nel mondo dello sport, se non altro perché si conoscono i valori per cui si sono spesi e di cui sono espressione. Questo senza nulla togliere all’attuale assessore allo sport di Ancona Caterina Di Bitonto, con cui la nostra società ha sempre avuto un rapporto corretto e qualificato.”
Nel frattempo si delinea sempre più nitidamente il progetto del Consorzio Ankon…

“Intanto mi scuso pubblicamente con il Presidente Cataldi e con il Direttore Bilò per non essere ancora andato di persona a presentare la ‘nuova’ Conero & Ponterosso. Ad ogni modo, entrambi appartengono alla categoria degli ‘uomini del fare’ e quindi comprenderanno questa nostra mancanza, dovuta agli impegni accumulati. Per quanto riguarda nello specifico il Consorzio – di cui la nostra società è membro – posso dire che sta svolgendo un ottimo lavoro e rappresenta un valido ausilio per lo sport della città di Ancona. Ovviamente auguro a tutte le società che ne fanno parte le migliori fortune.”
Fin qui si è parlato di… relazioni esterne. Ma che ambiente hai trovato all’interno della Conero & Ponterosso Volley quando sei diventato dirigente della società?

“Devo dire che in questa società ho incontrato persone serie e competenti, siano esse tecnici o dirigenti, che lavorano con dedizione e passione. A loro verrà chiesto un ulteriore impegno per consolidare maggiormente la struttura della società e per raggiungere quanto prima gli obiettivi auspicati. A livello dirigenziale ci saranno dei cambiamenti, ma sono convinto che saranno compresi, perché il tratto che accomuna tutti è l’amore per la pallavolo e l’attaccamento a questa società. In ogni caso ho intenzione di esercitare al massimo lo strumento della delega; ogni collaboratore è fondamentale e ognuno dovrà essere coinvolto in maniera partecipe, rispondendo, in tutta serenità, per il lavoro che effettivamente è tenuto a svolgere.”
Quando si avrà allora l’ufficializzazione dell’organigramma defnitivo, oltre a quella del CdA?

“Intanto, grazie al lavoro svolto in questa fase dal direttore sportivo Betty Mosciatti, abbiamo confermato giocatrici importanti come Leo Chiappa, Laura Zebi, Silvia Trillini, Valentina Pettinari e Tatiana Pieri. Lo stesso dicasi per lo staff tecnico, che vedrà ancora protagonisti la coppia formata da Raffaella Cerusico e dal suo vice Matteo Pieroni, insieme al preparatore atletico Andrea Cannavacciuolo e alla fisioterapista Sabrina Giuliodoro. I ruoli dirigenziali e gli altri ruoli tecnici saranno resi noti nelle due settimane antecedenti il prossimo campionato, vale a dire nel mese di settembre.”
Un messaggio alle famiglie che hanno già deciso o che potrebbero presto decidere di iscrivere le proprie figlie alla Conero Volley…

“Prima di tutto consiglierei alle famiglie di far avvicinare le loro figlie con entusiasmo alla pallavolo. Il volley è uno sport socializzante, giovane, in ascesa nell’opinione pubblica e portatore di valori sani, assolutamente non violento e immune da scandali; insegna lo spirito di squadra ed educa al sacrificio, cosa da non sottovalutare in tempi come questi, in cui i nostri figli pensano che tutto gli sia dovuto e che le soddisfazioni nella vita possano essere ottenute anche senza impegno. In secondo luogo, desidero sottolineare che questa società è estremamente attenta al rapporto con le famiglie. La stessa nomina ad Amministratore Delegato di una persona come me, che è anzitutto padre di due giovani pallavoliste, sta qui a dimostrarlo. Per noi i suggerimenti anche critici, purché costruttivi, che ci arrivano dai genitori sono benvenuti. Mi piacerebbe però che la presenza delle mamme e dei papà non si limiti soltanto alle partite in cui sono impegnate le figlie ma che diventi una costante anche in occasione dei match casalinghi della nostra prima squadra. Io, anzi noi, ci contiamo!”

Giovanni Marcelli – Addetto Stampa Edilcost Ancona

Scrivi un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo