ANKON Consorzio Sportivo

 

Il 18 ottobre si apre il campionato di serie B1 2008/2009: l’Edilcost Ancona vuole sorprendere

Manca ancora un mese e mezzo all’inizio del campionato di serie B1 femminile, ma già tifosi e addetti ai lavori fremono per vedere all’opera le varie squadre una di fronte all’altra. Pronostici e previsioni si sprecano in questa fase, com’è normale che avvenga, tuttavia quest’anno, perlomeno per ciò che riguarda il girone C, ovvero quello in cui sarà impegnata l’Edilcost Ancona insieme ad altre quattro formazioni marchigiane (Castelfidardo, Falconara, Loreto, Casette d’Ete), non è così semplice mettere in fila i valori delle diverse formazioni. Il torneo infatti si preannuncia abbastanza equilibrato e livellato tendenzialmente verso l’alto. Difficilmente ci saranno squadre ‘cuscinetto’ che concederanno vittorie agevoli alle avversarie di turno; per questa ragione, è altrettanto improbabile che qualche compagine vada tranquillamente in fuga al vertice della classifica, creando un vuoto fra sé e le altre. Quello che, per intendersi, è riuscito egregiamente all’Edilcost Ancona della scorsa stagione in serie B2. Questo non vuol dire comunque che non ci siano squadre da considerarsi favorite. Sotto questo aspetto sono da tenere d’occhio soprattutto tre formazioni: la GS DìXDì Emmedata Loreto, che, ad eccezione della palleggiatrice, ha cambiato pochissimo rispetto all’ultima stagione in cui la formazione di Sabbatini è andata non troppo lontana dalla promozione in serie A2; l’ambiziosissimo AST Latina, team che non nasconde di puntare decisamente all’approdo nella categoria superiore, visto anche l’ingaggio della centrale 33enne Samantha Grando, una giocatrice che vanta una costante e pluriennale esperienza in serie A; la Sigger Viterbo, che, acquisito il titolo sportivo per partecipare alla serie B1, si è assicurata pallavoliste di rango fra cui tre indimenticate ex della Conero & Ponterosso, quali la palleggiatrice Cristiana Cremonesi, l’opposta Cristina Paolini e la centrale Naike Ruoso, fra le principali artefici nel 2005 della promozione dell’allora Eurosped in serie A2. A queste tre compagini, che sembrano essere un gradino sopra le altre, si aggiungono quelle che possono essere definite le ‘outsider’: Casette d’Ete che, pur avendo perso il tecnico Luisa Fusco, ha mantenuto una rosa di ottima caratura, Castelfidardo, vogliosa di rivalsa dopo l’amara retrocessione dalla serie A2, e… l’Edilcost Ancona. Infatti, nonostante in casa dorica si sia molto cauti, evitando qualsiasi volo pindarico, il leit-motiv “prima di tutto la salvezza”, dominante nelle parole dello staff tecnico, appare perlopiù dettato da motivi scaramantici. In fondo, non potrebbe essere altrimenti e sarebbe anche fuorviante immaginare che l’Edilcost, già quest’anno, sia subito pronta alla lotta per la promozione. Questo non significa non provarci, ma semplicemente essere consci – i tifosi, in primis – che la prossima stagione di B1 sarà anzitutto di rodaggio per la successiva. Allora sì che l’Edilcost potrà essere in lizza per la serie A, come peraltro prevedono i programmi societari. Ciò detto, godiamoci il presente con questa squadra che, senza dubbio, farà divertire il proprio pubblico e, perché no?, potrà riservare piacevoli sorprese.

Giovanni Marcelli – Addetto Stampa Edilcost Ancona

I commenti sono disabilitati.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo