ANKON Consorzio Sportivo

 

Interrotta la serie positiva

L’Handball Ancona targata Luciana Mosconi esce sconfitta dalla “battaglia” di Mezzocorona, dove viene superata per 35 a 32 dalla formazione trentina del Pressano.

Si interrompe così la striscia positiva della squadra dorica, scandita dalle precedenti quattro vittorie consecutive, proprio nella importante gara di alta classifica contro gli uomini di Stedile, che hanno messo in luce un grande carattere durante tutto il corso del match. Con questo passo falso i biancorossi scendono di un gradino in classifica, scavalcati proprio dai settentrionali di 2 punti, e si ritrovano al terzo posto in coabitazione con il Bozen. Pur rimanendo in zona playoff con i loro 19 punti, gli uomini di Guidotti perdono ancora terreno dalla capolista Trieste, che sembra non perdere un colpo: Tokic e compagni vincono ancora in casa contro il Noci e si portano a 8 lunghezze di distacco dagli anconetani, a quota 27 punti.

La cronaca. Sabato scorso la Luciana Mosconi ha disputato una gara a due facce, con un primo tempo da incorniciare e una ripresa da dimenticare. Nella prima frazione il sette biancorosso è apparso come al solito determinato a conquistare i tre punti e ha messo in mostra tutte le sue qualità, riuscendo addirittura a chiudere i primi 30 minuti di gioco in vantaggio per 20 a 13 grazie ad una buona difesa e alle ottime prestazioni in fase offensiva di Ebner e Campana. Nella seconda parte dell’incontro invece i dorici hanno accusato un notevole calo di concentrazione iniziale, che ha permesso al Pressano prima di recuperare tutto lo svantaggio accumulato e poi di riuscire a portarsi in vantaggio di 5 gol. Nel proseguo del match poi la reazione a cui ci aveva abituato la banda Guidotti è tardata ad arrivare a causa dei molti errori commessi e della cattiva gestione del match e la compagine trentina ne ha approfittato per conquistare la prestigiosa vittoria.

Sicuramente fra le cause della giornata negativa degli ospiti ha non poco influito l’assenza in campo del terzino Lazarevic, che ha dovuto scontare l’ultima giornata della squalifica di tre turni rimediata nella gara di Noci e non ha potuto quindi dare il suo apporto alla causa biancorossa. Tornerà utile per la sua equipe allora nella prossima giornata di campionato, ultima del girone di andata, che sabato 13 dicembre vedrà i giocatori del presidente Guzzini affrontare la neopromossa Pallamano 85 Castenaso alle ore 18.30 al Palaveneto. Gli emiliani sono attualmente invischiati nella zona playout della graduatoria, ad un solo punto di vantaggio dalla penultima Romagna Imola, ma sono in netta ripresa dopo l’importante vittoria ottenuta nel derby della decima giornata proprio contro i romagnoli per 34 a 31 e dopo l’incoraggiante prestazione di Noci. Questa sfida sulla carta appare alla portata dei dorici, ma starà a questi renderla abbordabile anche in pratica sfruttando la loro superiorità tecnico-tattica e ritrovando quella “fame di vittorie” che ormai da diversi anni è diventato il marchio di fabbrica della Luciana Mosconi.

Risultati della decima giornata di andata della serie A1

Capua-SSV Bozen 31-29

Pallamano 85 Castenaso-Romagna Imola 34-31

Mezzocorona Metallsider-Rapid Nonantola 38-32

Pressano-Luciana Mosconi Ancona 35-32

Trieste-Intini Noci 38-18

SC Meran-Cologne 40-34

Classifica serie A1: Trieste 27 punti, Pressano 21, Luciana Mosconi Ancona e SSV Bozen 19, Intini Noci 18, Capua e SC Meran 16, Cologne e Mezzocorona Metallsider 10, Pallamano 85 Castenaso 9, Romagna Imola 8, Rapid Nonantola 2.

Roberto Rossi

addetto stampa Luciana Mosconi Ancona

I commenti sono disabilitati.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo