ANKON Consorzio Sportivo

 

L’Edilcost Ancona vince, ma non incanta

9^ giornata: Edilcost Ancona – Marche Metalli Castelfidardo 3-1

RISULTATO: 3-1 (25-16 in 21′, 25-22 in 24′, 21-25 in 23′, 25-15 in 20′)
ARBITRI: Menatta di Macerata e Olmeda di Ancona

Ancona: Chiappa 2, Zebi 21, Pettinari 10, Pieri 1, Canuti, Guidi 4, Da Col 13, Ceppitelli 10, Mari (l), Zannini n.e., Aricò n.e., Sediari. All. Cerusico
Castelfidardo: Capriotti 4, Del Fabbro 14, Canella 16, Scariolo 3, Pappacena 10, Stincone 2, Martucci 4, Magi (l). All.: Caceres

Edilcost Ancona brutta, ma vincente. Basterebbe questo breve ‘slogan’ a descrivere la partita di oggi, un ‘testacoda’ fra le doriche, attualmente al comando della classifica, e le ragazze della Marche Metalli Castelfidardo, ultime in graduatoria. Il match, valevole per la nona giornata di campionato, precede la sosta natalizia che durerà fino al prossimo 3 gennaio, quando si tornerà in campo per il decimo turno del torneo. Di quello che si è visto sul terreno del PalaSabbatini ben poco merita di essere ricordato, se non il risultato finale, un 3-1 che permette alle doriche di continuare la propria corsa in testa alla classifica. Tecnicamente e agonisticamente parlando, invece, l’incontro è stato mediocre. Dei quattro set disputati il meno peggiore è stato il primo, in cui l’Edilcost Ancona, pur non sfavillando, ha saputo condurre i giochi facando pesare il proprio maggiore tasso tecnico rispetto alle modeste avversarie. Il parziale si è concluso 25-16 per le ragazze di casa. Più ‘faticato’ il secondo set, che comunque ha visto prevalere le giocatrici di coach Cerusico 25-22. Ma è nel terzo gioco che la squadra dorica si è mostrata particolarmente scadente; in particolare lascia senza parole l’arrendevole finale di set da parte delle anconetane, che hanno concesso alle fidardensi di chiudere sul 25-21 in proprio favore, con quattro punti di seguito messi a segno dalle ospiti. Per fortuna, poi, Castelfidardo ha mostrato i limiti tipici di una squadra che naviga nei bassifondi della classifica, sfaldandosi inesorabilmente nel quarto set. L’Edilcost Ancona ha solo dovuto approfittare degli errori delle rivali per vincere il parziale. In definitiva la partita si è chiusa 3-1 per l’Edilcost, che guadagna tre punti in classifica, portandosi ora a quota 23.

Parzialmente soddisfatto, nonostante la sconfitta, coach Caceres, allenatore della Marche Metalli per la prestazione della sua squadra: “Abbiamo giocato contro la prima della classe, perdere ci sta. Peccato però aver sbagliato troppo nei primi due set: si doveva far meglio. Ad ogni modo sono fiducioso per il futuro: le ragazze possono lottare fino in fondo per la salvezza. Certo” condlude “non sarebbe male poter contare su una rosa più ampia, dato che ho a disposizione solo otto giocatrici, ma anche così cercheremo di raggiungere a tutti i costi l’obiettivo della permanenza in B1.” Di poche parole un’accigliata Raffaella Cerusico: “L’unico aspetto positivo è quello di aver aggiunto altri tre punti alla nostra classifica. Per il resto c’è poco da dire: le ragazze sono scese in campo con un atteggiamento dimesso ed hanno commesso troppi errori. In questi giorni dovremo valutare attentamente ciò che non ha funzionato nell’ultimo periodo, per non farci trovare impreparate il 3 gennaio, alla ripresa del campionato.”

Giovanni Marcelli – Addetto Stampa Edilcost Ancona

I commenti sono disabilitati.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo