ANKON Consorzio Sportivo

 

La Sma Ancona ricomincia a correre: battuto La Spezia

Alessandra Molinari precisa al tiro, la formazione dorica si impone per 54-52

54-52

SMA ANCONA: Torresi, Servadio 3, Franciosi 2, Skrastina 11, Sordi 7, Consolini ne, Casadio 6, Paccapelo ne, Ribezzo 9, Molinari 16. All. Caboni.

LA SPEZIA: Bestagno 17, Arioli ne, Vujovic 2, Romagnoli 3, Costa 7, Andersson 14, Morselli 1, Rosellini, Zampieri 7, Brunelli 1. All. Manfrè.

Arbitri: Battista di Firenze e Ardone di Pesaro Urbino.

Parziali: 17-11, 28-22, 43-37.

ANCONA _ La Sma Ancona ricomincia a correre nel campionato di basket femminile di serie A2. Dopo la sfortunata parentesi della sconfitta all’ultimo secondo rimediata a Pomezia, la squadra allenata da Giuseppe Caboni prevale contro uno Spezia pimpante ma che non riesce a contenere la Sma. Tutto il pepe della gara comunque è nella coda, il finale è singolare perché con la Sma avanti di tre punti sul 54-51, gli arbitri fischiano un fallo antisportivo alla dorica Molinari, che implica due tiri liberi più possesso di palla a favore dello Spezia. Tutto questo, a 20 secondi dalla fine. Ma la Andersson, l’anima della squadra ligure, si è dimostrata poco lucida in lunetta mettendo a segno un solo punto. Oltretutto nell’azione successiva lo Spezia ha perso palla, e con la sfera in mano alla Servadio è suonata la sirena.

Molto tatticismo nel primo periodo, chiuso in crescendo dalla Sma, che ha preso un vantaggio di 6 punti che mediamente ha mantenuto per tutto l’incontro. A metà del secondo periodo si fa male al ginocchio la dorica Casadio, che deve uscire con l’aiuto del personale sanitario e non rimette più piede sul parquet. Dopo l’intervallo la Sma parte con una marcia in più, il terzo periodo si apre con una tripla della Skrastina e le doriche volano rapidamente a +15 sul 37-22, ma con un gran pressing la squadra spezzina trova una reazione e parecchi punti specialmente dalla lunetta, così alla fine del periodo sono a -6 ma con la Rosellini in meno, anche lei uscita per un guaio al ginocchio. La Sma dà l’impressione di poter controllare abbastanza agevolmente il punteggio nell’ultimo periodo, anche se subisce una piccola rimonta dello Spezia. Il rocambolesco finale non cambia la sostanza, con la Sma Ancona che torna alla vittoria grazie ad un sostanzioso contributo in attacco di una precisa Molinari.

Scrivi un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo