ANKON Consorzio Sportivo

 

L’Edilcost cede in casa al tie break contro Monterotondo

17^ giornata: Edilcost Ancona – Volley Monterotondo 2-3

RISULTATO: 2-3 (25-22 in 25′, 20-25 in 25′, 25-12 in 21′, 17-25 in 23′, 16-18 in 19′)
ARBITRI: Toni e Proietti di Terni

Ancona: Chiappa n.e., Ceppitelli 5, Aricò 11, Sediari 6, Zebi 21, Da Col 12, Pettinari 16, Guidi, Canuti, Pieri n.e., Mari (l), Zannini. All.: Cerusico

Monterotondo: Momoli 18, Safronova 24, Biondi 7, Tribuzi 9, Principe 8, Floro 9, Bravetti (l), Di Paolo n.e., Fontanella n.e., Lorio n.e., Angelozzi n.e. All.: Rosati

Giornata infausta quest’oggi al PalaSabbatini per l’Edilcost Ancona. La squadra di Raffaella Cerusico è incappata nell’ennesima sconfitta al tie break, stavolta ad opera del Volley Monterotondo, formazione che occupa la parte medio-bassa della classifica. Come successo in analoghe situazioni, la compagine dorica comincia bene il match sotto l’aspetto del punteggio, anche se la partita, in sé, non è tecnicamente di alto livello. Nel primo set, infatti, l’Edilcost, che deve ancora fare a meno di capitan Chiappa in palleggio (al suo posto c’è Laura Sediari) e che propone al centro Catia Ceppitelli in luogo di Tatiana Pieri, si porta subito avanti: al primo time out tecnico conduce 8-4, al secondo 16-13. In questa fase il Monterotondo patisce molto il muro e il servizio delle ragazze di casa. Il set si chiude abbastanza agevolmente per Zebi e compagne (25-22), nonostante un tentativo di recupero delle ospiti. Il secondo set appare più combattuto, ma anche in questo caso, le cose sembrano mettersi per il verso giusto per l’Edilcost, che arriva ad un vantaggio di cinque lunghezze, sul 20-15. Di lì in poi però le padrone di casa vanno in tilt, concedendo alle avversarie di infilare dieci punti di seguito: fra le ospiti iniziano a salire in cattedra la Momoli (18 volte a segno durante l’arco del match) e soprattutto la Safronova, che risulterà la migliore dell’incontro con 24 attacchi vincenti. Manco a dirlo, il set termina 25-20 per il Monterotondo con due colpi delle giocatrici appena citate. Nel terzo set l’Edilcost prende il largo: alla prima sospensione tecnica si porta sull’8-4, alla seconda sul 16-10. Il parziale si conclude in estrema scioltezza sul 25-12 in favore delle doriche. A questo punto riemerge il male oscuro che sta attanagliando l’Edilcost nell’ultimo periodo: quando sarebbe il momento di chiudere i conti le ragazze di coach Cerusico si perdono. In effetti, nel quarto set, dopo un avvio piuttosto equilibrato (alla prima interruzione tecnica Monterotondo è avanti di un solo punto), le laziali acquisiscono un gap sempre più consistente. Al secondo time out guidano 16-12 e poi amministrano con tranquillità fino al 25-17 che sancisce la conquista del gioco da parte delle ospiti. Si va al tie break, finora autentico spauracchio per l’Edilcost Ancona. Stavolta la formazione dorica risponde presente, trascinata in particolare da una volitiva Valentina Pettinari. Anche in questa occasione, però, dopo un’estenuante lotta punto a punto, il finale è amaro: Monterotondo si impone ai vantaggi 18-16, sfruttando alcune ingenuità delle doriche nei momenti decisivi. Purtroppo si tratta del quinto set di spareggio perso dall’Edilcost, sebbene la squadra oggi abbia cercato di tenere il campo fino in fondo. Adesso si fa dura, perché le inseguitrici in classifica non rimarranno a guardare. Ma la squadra non deve mollare, possibilmente aiutata da ambiente e tifosi che devono assolutamente rimenerle vicino. Nulla è ancora compromesso.

Giovanni Marcelli – Addetto Stampa Edilcost Ancona

I commenti sono disabilitati.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo