ANKON Consorzio Sportivo

 

L’Edilcost vince, si va a gara-3!

RISULTATO: 3-1 (26-28 in 30′, 29-27 in 31′, 25-18 in 24′, 25-22 in 25′)
ARBITRI: Zingaro e Canessa

Ancona: Chiappa 3, Pettinari 20, Mari (l), Pieri 9, Aricò 19, Zebi 8, Da Col 20, Canuti n.e., Zannini n.e., Ceppitelli n.e., Guidi n.e., Sediari n.e. All.: Fusco

Soverato: Erbetta 4, Delfini 5, Vanni 11, Savostianova 21, Spassova 11, Scilipoti 7, Scilì 4, Iazzetti (l), Natali, Rotondo, Russo, Carloni n.e. All.: Montemurro

L’Edilcost Ancona ha pareggiato i conti con la Frigorcarni Soverato, vincendo ieri sera gara-2 della semifinale play off contro la squadra calabrese. La squadra di Luisa Fusco, di fronte al foltissimo pubblico del PalaSabbatini, ha regolato le avversarie in quattro set e adesso attende la ‘bella’ di gara-3, mercoledì sera a Soverato. La partita comunque è stata molto avvincente, soprattutto nella fase iniziale del match. Nel primo set si capisce in poco tempo che il Soverato è davvero una formazione coriacea. La compagine calabrese, infatti, dopo aver subito in avvio le iniziative dell’Edilcost, riesce a portarsi in parità sul 14-14, complici anche gli errori commessi da Leo Chiappa e compagne. In seguito Soverato arriva addirittura a condurre, ma l’Edilcost non ci sta e impatta sul 22-22.

Di lì in poi è uno stillicidio di emozioni che si conclude ai vantaggi, con la Frigorcarni che riesce a spuntarla 28-26. Nonostante il finale amaro del primo parziale Ancona non si demoralizza e anzi ritrova grinta e vigore nel secondo set. In questo frangente sono il servizio ed il muro (sugli scudi la centrale Pettinari) a fare la differenza; anche la Da Col ci mette del suo in attacco. Il momento migliore per l’Edilcost comunque arriva poco prima della metà del set, quando, con Leo Chiappa in battuta, le doriche accumulano un gap di sei punti (12-6) sulle calabresi. Il Soverato però non demorde e si rifà sotto. Così, anche in questo parziale, si decide tutto ai vantaggi: stavolta è l’Edilcost ad avere la meglio, trascinata dalla Da Col (29-27). Nel terso set, finalmente, si spezza l’equilibrio in favore delle anconetane, che creano disagi alle ospiti con il muro (splendido quello del 16-13 per l’Edilcost, messo a segno dalla Pettinari). La Frigorcarni non riesce più a trovare le giuste contromosse, mentre Ancona, sospinta ora dalle bordate dell’opposta Aricò, prende il largo. L’ultimo pallone vincente delle doriche (che determina il 25-18 finale) è un ace proprio dell’Aricò. Il quarto set è all’insegna del punto a punto, anche se l’Edilcost sambra trovare l’allungo decisivo sul 22-20 (colpo di capitan Chiappa). Le ospiti reagiscono, ma non basta: due muri di Pieri e Pettinari e un attacco della Da Col accompagnano il boato del PalaSabbatini (25-22). Adesso tutto si deciderà in Calabria fra tre giorni. Sull’esito dell’incontro di mercoledì prossimo è assai fiduciosa l’allenatrice Luisa Fusco: “In gara-3 sarà dura, ma noi cercheremo di dare tutto per proseguire fino in fondo la nostra corsa verso il sogno promozione. E’ ovvio però che ci confrontiamo con una squadra di valore, che peraltro, quando gioca in casa, riesce a dare fondo alle sue energie a ad esprimere il meglio di sé. Ma se saremo in grado di mantenere il livello di aggressività e di combattività mostrato ieri sera possiamo farcela. Del resto, le ragazze sono concentrate sull’obiettivo e, nonostante un po’ di comprensibile stanchezza fisica per il protrarsi della stagione, sono consce di giocarsi una chance incredibile. Vogliamo la finale.”

Giovanni Marcelli – Addetto Stampa Edilcost Ancona

I commenti sono disabilitati.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo