ANKON Consorzio Sportivo

 

L’Edilcost vince gara-1 della finale! Mercoledì a Carnago per chiudere i conti…

RISULTATO: 3-2 (25-23 in 28′, 25-21 in 27′,23-25 in 28′, 22-25 in 27′, 16-14 in 19′)
ARBITRI: Rolla e Saltalippi di Perugia
Ancona: Chiappa 2, Pieri 10, Zebi 23, Pettinari 5, Aricò 13, Da Col 13, Ceppitelli 8, Mari (l), Sediari n.e., Zannini, Guidi n.e., Canuti n.e. All.: Fusco

Carnago: Gasperini 4, Moneta 13, Ubezio 16, Maspero 5, Frigo 21, Pasini 15, Secco 6, Pagnin, Lanzini (l), Marinello n.e., Coerezza n.e., Montalbetti n.e. All.: Pacifico

La prima è andata! Gara-1 della finale play off, al termine di una partita gravida di emozioni come mai e di fronte ad un pubblico calorosissimo che ha gremito il PalaSabbatini all’inverosimile, è appannaggio dell’Edilcost Ancona. La squadra di Luisa Fusco, che si presentava ieri ai nastri di partenza con la centrale Pettinari ancora acciaccata in panchina (almeno inizialmente), è infatti riuscita a vincere al tie break contro la Z.M.C. Volley Carnago. La squadra lombarda ha fatto tribolare non poco Leo Chiappa e compagne, che, dopo essersi portate avanti 2 set a 0, hanno subìto il veemente ritorno delle avversarie. Fin dall’avvio comunque si capisce che il match sarà molto equilibrato. Il primo set si gioca punto a punto, anche se la Z.M.C. Carnago, con un colpo della giovane centrale Frigo (la migliore delle lombarde), ferma il punteggio sull’8-6 in proprio favore al primo time out. Si tratta però di un vantaggio velleitario, che l’Edilcost rintuzza immediatamente. Alla seconda sospensione tecnica un muro di Laura Zebi (sarà lei la mvp dell’incontro) segna il sorpasso dorico sul Carnago (16-15). Il set prosegue con le due formazioni attaccate l’una all’altra. Ci vogliono un errore dell’opposta di riserva ospite (subentrata nel finale alla titolare Secco) e un bel muro di Ramona Aricò a chiudere il parziale sul 25-23 in favore dell’Edilcost Ancona. Anche la seconda frazione vede le due compagini quasi sempre ravvicinate nello score, sebbene stavolta l’Edilcost Ancona riesca a mettere la freccia dal ventesimo punto in poi. Per la cronaca, alla prima interruzione tecnica l’Edilcost conduce 8-7 (l’ottavo punto arriva grazie ad un attacco della centrale Ceppitelli); alla seconda è invece sul +2 (16-14) in seguito ad un errore al servizio della Maspero. Come accennato, l’equilibrio si spezza quando l’Edilcost tocca quota 20. Da quel momento le ragazze di coach Fusco rimangono in testa: il set si conclude sul 25-21 per l’Edilcost, con l’attacco decisivo messo a segno dalla schiacciatrice Da Col. Molti ora credono che il match stia per volgere al termine, tanto più che l’Edilcost nel terzo set arriva ad accumulare un gap di cinque lunghezze sulle dirimpettaie (13-8 e 14-9). E’ una pia illusione: il Carnago dimostra di non essere in finale per grazia ricevuta. Le ospiti cominciano a difendere alla morte e a servire con efficacia; l’Edilcost, da par suo, ha sempre più difficoltà a mettere palla a terra e cala nella ricezione. Sta di fatto che Carnago dapprima ricuce lo strappo con un ace della schiacciatrice Pasini (15-15) e successivamente non dà più tregua alle giocatrici doriche, che comunque tengono duro. Sul 23-23, però, la formazione del Carnago trova il colpo di reni che la rimette completamente in partita. L’ultimo punto, quello del 25-23 per le lombarde, si concretizza con un ace della centrale ospite Ubezio. Adesso si comincia a soffrire, perché è evidente che il Carnago non ha alcuna intenzione di mollare. Anche il quarto set è tiratissimo, perlomeno fino al 16-16; a quel punto la Z.M.C. si scrolla di dosso la compagnia dell’Edilcost. Il parziale si chiude inesorabimente in favore delle lombarde, sul punteggio di 25-22. Da segnalare l’ingresso in campo della centrale Pettinari poco prima della fine del set (quando il Carnago è avanti 22-18), che contribuirà in maniera determinante al felice esito dell’incontro. Un incontro che per decretare la squadra vincitrice deve ricorrere al tie break. Il set di spareggio, che vede Laura Zebi salire in cattedra, è, in sintesi, un surrogato (dalle emozioni amplificate) dell’intera partita: equilibrio estremo e finale al cardiopalma. Al cambio di campo l’Edilcost è sul +2 (8-6), ma Carnago non demorde e raggiunge il pareggio (11-11 e 12-12). Con un uno-due della Pettinari (attacco e muro) la compagine anconetana va sul 14-12. Sembra fatta, ma non è così: la Z.M.C. impatta sul 14-14. Ci pensano prima la Aricò e poi la Zebi a porre fine alla sofferenza: l’Edilcost si impone 16-14 e vince gara-1 della finale play off (3-2). Ora l’obiettivo e quello di chiudere la serie mercoledì a Carnago (ore 20.30). E’ quello che si augura ovviamente coach Luisa Fusco, provata dalla ‘maratona’ sul campo ma orgogliosa della prestazione delle sue ragazze: “Abbiamo sofferto moltissimo, ma quel che conta è il successo che abbiamo ottenuto. Del resto, quando si giunge a questi livelli, è inevitabile che le partite siano all’ultimo respiro, com’è anche accaduto in gara-3 di semifinale play off a Soverato (3-2 per le doriche, vittoriose in rimonta dopo essere state sotto 2 set a 0, ndr). Il Carnago, in particolare, si è dimostrato un team tostissimo, come peraltro mi aspettavo: hanno tirato su palloni su palloni e hanno avuto la meglio in quasi tutti gli scambi lunghi. E’ chiaro dunque che mercoledì a Carnago, per vincere, servirà un’impresa. Noi ci proveremo con tutte le nostre forze, questo è certo!” Di ben altro umore l’allenatore ospite Pacifico, che tuttavia si concede un sorriso, conscio che le sue giocatrici hanno dato tutto sul campo: “E’ la legge dello sport, bisogna accettare questo tipo di sconfitte, anche se non è affatto facile. Il maggior rammarico è quello di aver commesso troppi errori nei primi due set, poi abbiamo recuperato bene. Sul tie break nulla da dire, eccetto forse un paio di decisioni arbitrali: è stato un terno al lotto e loro hanno avuto il merito di vincerlo. Ora ce la giocheremo in casa mercoledì: di sicuro la nostra stagione non finisce stasera.”

Giovanni Marcelli – Addetto Stampa Edilcost Ancona

I commenti sono disabilitati.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo