ANKON Consorzio Sportivo

 

L’Edilcost sbatte contro il Carnago; ci si gioca tutto sabato (ore 21.00) al PalaSabbatini

Gara-2 finale play off: Z.M.C. Volley Carnago – Edilcost Ancona (3-0)

RISULTATO: 3-0 (25-18 in 21′, 25-18 in 21′, 25-17 in 20′)
ARBITRI: Lot e Cristoforetti

Ancona: Chiappa 2, Zebi 14, Da Col 11, Pettinari 6, Pieri 1, Aricò 2, Ceppitelli 2, Sediari 1, Guidi, Mari (l), Zannini, Canuti. All.: Fusco

Carnago: Gasperini 1, Ubezio 10, Frigo 15, Secco 11, Pasini 9, Moneta 13, Maspero, Pagnin, Coerezza, Lanzini (l), Marinello, Montalbetti. All.: Pacifico

Tutto rimandato sabato a gara-3. L’Edilcost Ancona esce a testa bassa dal palasport di Carnago, rigonfio di tifo bollente, con una secca sconfitta per 3 set a 0. La Z.M.C. stasera si è confermata una squadra più ostica che mai, aggredendo le doriche fin dall’avvio del match. L’iniziale punteggio di 3-0 in favore di Leo Chiappa e compagne in apertura di primo set è un segnale completamente illusorio: di lì in poi la formazione lombarda prende in mano il pallino del gioco e in, poco più di un’ora effettiva di gioco, appone il suo sigillo all’incontro.

Per la cronaca, i tre parziali hanno visto le anconetane fermarsi rispettivamente a quota 18, 18 e 17. Sotto l’aspetto tecnico il commento è tanto crudo quanto scarno: l’Edilcost ha evidenziato disagi gravi nella ricezione – tant’è vero che coach Fusco è stata costretta ad alternare nel ruolo di libero la Mari (primo set e seconda metà del terzo set) e la Zannini (secondo set e prima metà del terzo set) per cercare di arginare la falla – e, di conseguenza, è mancata anche negli altri fondamentali. Solo Laura Zebi è riuscita un po’ a distinguersi in qualche frangente della partita; per il resto occorre cancellare la prestazione di oggi per presentarsi con la giusta carica in attesa di gara-3 sabato 13 giugno al PalaSabbatini. Merito oggettivo, comunque va riconosciuto al Carnago di coach Pacifico, una squadra fortissima in difesa e che sa essere aggressiva in attacco. Riferimento per le lombarde è la giovane centrale Frigo, classe ’90: di lei si sentirà parlare presto in serie A. Ciò detto, ora va rivolta l’attenzione a gara-3. Al PalaSabbatini si dovrà necessariamente vincere per andare in serie A2. Non sarà semplice, dato il valore delle ragazze di Carnago, ma in una partita senza appello, con il PalaSabbatini trasformato in una bolgia, l’Edilcost può farcela. E far diventare il sogno realtà.

Giovanni Marcelli – Addetto Stampa Edilcost Ancona

I commenti sono disabilitati.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo