ANKON Consorzio Sportivo

 

CUS CHE PECCATO

Nuovo turno di campionato per il Cus Ancona chiamato alla difficile trasferta in terra abruzzese, sul neutro di Montesilvano, contro il Teramo formazione che sino ad ora ha racimolato un solo punto, classifica comunque non meritata in quanto a gioco e prestazioni.Non e’ stata una grande partita, alla fine ha prevalso il lucido cinismo dei padroni di casa bravi a capitalizzare gli errori altrui, forse il pareggio il risultato più giusto considerando la prima frazione di gioco ad appannaggio degli abbruzzesi e seconda frazione di gioca nettamente di marca cussina. In un campo molto grande, le formazioni stentano a trovare il gioco, il giusto ritmo, subito La Medica avrebbe la palla buona ma il portiere locale strega il fabrianese, primo acuto del primo tempo per i marchigiani che poi si ritraggono nella loro metà campo subendo il predominio del Teramo che però non punge. La partita scorre via in bianco e nero sino all’ultimo minuto quando la difesa biancoverdi dimentica un uomo che ha un facile tap in per il gol del vantaggio. I ragazzi di mister Carletti sbandano, ma hanno una ghiotta occasione per Piersimoni che spreca malamente. Sulla ripartenza sono i padroni di casa a cogliere il palo. Primo tempo che si chiude sul 1 a 0. Ripresa diversa con i dorici che pressano bene e hanno di che mangiarsi le mani. Un pò di sfortuna, un pò di scarsa lucidità il gol non arriva, poi il clamoroso palo a porta vuota di Piersimoni e come nella più classica delle leggi del pallone gol mangiato, diremmo divorato, gol subito. Contropiede fulmineo dei teramani e 2 a 0. Il Cus però c’e’ e ci crede La Medica prima trova il palo poi sulla respinta finalmente il gol che galvanizza gl ospiti. Proprio nel momento migliore la piccola topica arbitrale mista ad un pò di sfortuna, ripartenza veloce di Danilo, squadra che sale, intervento da dietro di un giocatore locale, a tutti sembrava un chiaro fallo da dietro e abbruzzesi spietati a piazzare il terzo gol in contropiede. 3 a 1, che rimane sino alla fine con i cussini che avrebbero altre palle d’oro ma oggi non e’ giornata. Sconfitta amara, dopo aver regalato il primo tempo, una grande seconda frazione di gioco che però non e’ servita a riequilibrare il match.

1 Commento a “CUS CHE PECCATO”

  1. Ari Dida Souza scrive:

    Il presidente del Rieti Pietropaoli prende invece subito provvedimenti dopo il primo ko dell’era De Simoni: Cavasin, Serginho ed il portiere Spider fuori rosa : senza paga o al minimo sindacale ?
    Scritto: Nicsas (Futsal Marche).

    Il prossimo impegno Del Rieti dirà realmente se siamo sulla buona strada”.
    Il prossimo impegno sarà col Cus Ancona senza Cavasin, Serginho e
    Il forte portiere Spider carattere e personalità da Leone.
    Scritto: Marco Rosa (Catellammare)

    Il portiere constituisce Il 70 per cento della squadra ed Il fatto di aver mantenuto inviolata la rete contro uma squadra di categoria superiore mi lusinga.
    Scritto: Maurílio Abela (Siracusa).

    ciao aspetto e ti saluto.

Scrivi un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo