ANKON Consorzio Sportivo

 

Tra infermeria e mercato

Piove sul bagnato in casa Luciana Mosconi.

L’ultima partita disputata dal sette biancorosso contro l’Albatro Siracusa ha lasciato nell’ambiente strascichi ben più preoccupanti della sconfitta casalinga: il grave infortunio al ginocchio di Claudio Ebner e l’impalpabile prestazione del neoaquisto Maksic, condita da una scarsa condizione fisica, sono due “tegole” che pesano sulla testa degli anconetani e che obbligano la società di via Veneto a tornare sul mercato.

La condizione del centrale italo-tedesco è ora di convalescenza dopo l’operazione a cui si è sottoposto per ricostruire i legamenti crociati del ginocchio destro, effettuata lo scorso venerdì presso il Polo Ospedaliero di Loreto dal professor Zara. La lenta ripresa che segue gli interventi di questo tipo priverà quasi sicuramente per tutta al stagione i dorici della loro fonte di gioco primaria, che resterà in infermeria a far compagnia agli infortunati di lungo corso Campana e Pesaresi (quest’ultimo in ripresa). Così la Luciana Mosconi sta già effettuando un primo sondaggio sul mercato per trovare un degno sostituto al centrale di Friburgo da affiancare al compagno di reparto Castillo.

Sondaggio sul mercato che, come già detto, coinvolge anche un altro reparto: quello del terzino sinistro lasciato scoperto dalla partenza del serbo Maksic, “tagliato” e rispedito a casa perchè ritenuto non all’altezza della situazione e non utile in chiave salvezza. “Di certo-sottolinea il presidente Guzzini-non lasceremo nulla di intentato per restare un altro anno in Elite”. “Non possiamo più sbagliare la scelta degli stranieri e quindi prima visioneremo sul campo i possibili arrivi, poi decideremo chi tesserare, senza magari comprare a scatola chiusa o tramite l’ausilio di video”. Anche se ancora non si conosce con certezza il nome dell’indiziato a sostituire il terzino ex Maccabi Haifa e Ancona, sembra che la società marchigiana sia vicina all’ingaggio del ventisettenne bosniaco Davorin Prskalo, l’anno scorso campione d’Italia con la maglia dell’Italgest Casarano. Nei prossimi giorni si conoscerà meglio l’entità della trattativa.

La società biancorossa non tornerà invece sul mercato per una terza volta per rimpiazzare l’ala destra Luciano Roldan, arrivato in questa stagione nel capoluogo di regione e messo fuori rosa come Alexandar Maksic per troppi problemi fisici. Nel ruolo di appartenenza quindi largo ai giovani, con Cardile e Sabbatini (provenienti dal vivaio) che scalpitano per un posto da titolare.

La Luciana Mosconi, nonostante il difficile momento della squadra, non abbandona però le speranze di salvezza anche in considerazione dell’unica retrocessione in serie A1, che coinvolgerà la squadra che giungerà ultima in classifica dopo il playout di fine stagione. A causa della formula adottata dalla FIGH non ci saranno salti di categoria diretti, ma le ultime quattro squadre classificate nella regular season disputeranno la poule retrocessione con due scontri diretti; in seguito le perdenti dei match in questione si giocheranno il tutto per tutto nel playout conclusivo di fine aprile.

fonti: Corriere Adriatico-edizione Ancona e provincia, Pallamano Italia

I commenti sono disabilitati.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo