ANKON Consorzio Sportivo

 

L’Edilcost bissa il successo in trasferta: 3-0 in casa del Club Italia!

10^ giornata serie A2 2009/10: Linkem Club Italia – Edilcost Ancona (0-3)

RISULTATO: 0-3 (18-25 in 22′, 13-25 in 19′, 26-28 in 27′)
ARBITRI: Falivene e Bertoletti

Club Italia: Cagninelli n.e., Rubini (l), Bianchini 2, Gabrieli 5, Segalina 3, Pisani, Ravetta 6, Di Crescenzo, Partenio 11, Vietti, Bertone n.e., Biccheri 20. All.: Barbolini

Ancona: Chiappa 3, Zannini (l2) n.e., Ceppitelli, Pettinari 5, Alessandrini n.e., Martini 6, Filipovics 14, Marcacci n.e., Zebi 9, Camarda (l), Trillini n.e., Sustring 16. All.: Fusco

NOTE: aces 3 (Club Italia) e 5 (Ancona), errori al servizio 10 (Club Italia) e 1 (Ancona), muri 5 (Club Italia) e 4 (Ancona)

Successo di fondamentale importanza colto ieri pomeriggio dall’Edilcost Ancona sul campo del Linkem Club Italia. Nel palasport di Monterotondo, che ospita le partite casalinghe della giovane squadra allenata dal c.t. azzurro Massimo Barbolini e diretta emanazione della Fipav, le ragazze di Luisa Fusco si sono imposte con grande maturità con il punteggio di 3 set a 0. Il match comincia all’insegna di un certo equilibrio, grazie ad un paio di buoni punti della schiacciatrice di casa Ravetta, la più esperta del Club Italia. L’Edilcost però fa subito valere la sua maggior compattezza in tutti i fondamentali e mette rapidamente la testa avanti. E’ Alice Martini, in campo al posto dell’ancora infortunata Erika Alessandrini, a segnare il punto del primo vantaggio (3-2); Titia Sustring amplia il divario e al primo time out tecnico Ancona conduce 8-5 (l’ottavo punto è della Martini). Al rientro sul terreno di gioco l’Edilcost continua a mantenere il controllo del set, a causa anche di alcuni errori commessi in attacco e in difesa dalle giovani del Club Italia. Nel contempo inizia a farsi vedere Anita Filipovics, a conferma dell’ottima prestazione offerta domenica scorsa a Forlì. Della centrale ungherese, con una bella ‘fast’, il punto del 16-12 in favore delle doriche. Dopo la seconda sospensione tecnica l’Edilcost prosegue a macinare punti: in questa fase comincia ad emergere la vena realizzativa di Titia Sustring. Coach Barbolini cerca di apportare una scossa alla sua squadra, inserendo nel finale di set la palleggiatrice titolare Di Crescenzo – reduce da un infortunio che l’aveva tenuta fuori dal campo dall’inizio della stagione – in luogo della spaesata Vietti. Tutto inutile però per il Linkem: Leo Chiappa e compagne chiudono in tranquillità sul 25-18 (il sigillo al set lo mette Alice Martini con un pallonetto). Il secondo set vede in avvio una discreta partenza del Club Italia, trascinato dagli attacchi di Valentina Biccheri (a termine gara risulterà essere la migliore delle sue con 20 punti segnati). Ma l’Edilcost pareggia immediatamente i conti e, affidandosi ancora alle lunghe leve della Filipovics, torna a guidare il gioco. Alla prima interruzione tecnica le anconetane sono avanti 8-4; alla seconda, nonostante una Biccheri su di giri, vantano un gap di 7 lunghezze (16-9). Da segnalare, fra il primo e il secondo time out, un felice turno al servizio di Titia Sustring, durante il quale l’Edilcost prende il largo. Il set si conclude 25-13: ancora una volta è la Martini a marcare il punto decisivo del parziale. Nella terza frazione l’Edilcost non sembra avere problemi di sorta: al primo break conduce infatti 8-4 e al secondo 16-12. Stavolta però il Club Italia non demorde e anzi si rifà sotto, con la solita Biccheri (interessante prova, la sua, anche al servizio). Le ragazze di Barbolini giungono al pareggio sul 19-19 e non si fermano, dato anche un leggerlo calo dell’Edilcost in ricezione, guadagnandosi addirittura l’occasione di riaprire l’incontro sul 24-21 in proprio favore. Per fortuna dell’Edilcost Ancona, c’è una Laura Zebi ‘tutto cuore’ che rimette le cose a posto, galvanizzando anche le sue compagne. Sue le schiacciate vincenti del 22-24 e del 23-24, che riportano l’Edilcost sul -1. Suo l’attacco del 26-26 e suo l’ace del 27-26 per l’Edilcost Ancona. Brava infine Anita Filipovics a chiudere il parziale sul 28-26. Per la compagine dorica, che vince così il match 3-0, sono tre ulteriori punti in classifica in chiave salvezza, in attesa dei match di domani pomeriggio che meglio definiranno le posizioni in graduatoria. Più che soddisfatta Luisa Fusco a termine gara: “Oggi abbiamo compiuto il nostro dovere sul campo di una diretta concorrente per la permanenza in serie A2. La squadra è cresciuta ancora e questi tre punti sono il suggello di una vittoria corale di tutta la squadra.” Deluso invece coach Barbolini: “Per i primi due set non abbiamo giocato; poi abbiamo reagito nel terzo, ma non è bastato. Dobbiamo correggere le nostre ingenuità difensive.”
Prossimo impegno, per Leo Chiappa e compagne, domenica 13 dicembre (ore 18.00), al PalaBrasili, contro il Lavoro.Doc Pontecagnano.

Giovanni Marcelli – Addetto Stampa Edilcost Ancona

Scrivi un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo