ANKON Consorzio Sportivo

 

Giulia Casadio: “Punto alla forma dell’anno scorso”

La guardia finalmente a disposizione del coach Filippetti

ANCONA _ Momento abbastanza delicato per la Sma Ancona di basket femminile di A2, che per la prima volta dall’inizio del torneo è reduce da due sconfitte consecutive. A quella di Alcamo infatti ha fatto seguito la sconfitta interna contro il Chieti ultimo in classifica. Ma il momento è delicato anche per Giulia Casadio, giocatrice dorica recuperata dopo il lungo infortunio al ginocchio. La guardia è rientrata da alcune partite ma sta ancora giocando poco. “Dal punto di vista clinico sono completamente guarita _ dice la Casadio _. A volte sento ancora un minimo di fastidio in allenamento ma so che ciò rientra nella normalità. Il perché dello scarso minutaggio? Non vedendomi giocare non riesco a capire se il mio apporto possa definirsi ottimale, l’allenatore fa delle scelte. Ovviamente spero di riuscire a dare il mio contributo in questa seconda parte della stagione, anche perché ho bisogno del clima partita per recuperare la miglior condizione. Allenarsi è importantissimo, ma la condizione si costruisce giocando le partite. Certo per me è una stagione difficile: durante la preparazione e per lunga parte della stagione ho svolto del lavoro differenziato, ma ce la metterò tutta per recuperare la forma migliore e poter dare il mio apporto come è successo nella scorsa stagione”.

La Sma è reduce da due sconfitte consecutive, e quel che è peggio, ha contribuito a costruire il 50% del totale dei punti che ha in classifica il Chieti (otto, quattro dei quali conquistati contro la Sma). Come mai? “Perché purtroppo riusciamo per una minima parte della gara a giocare insieme, da vera squadra. Quando ciò accade, succede che la squadra riesca a mettere in atto delle grandi rimonte, o a prendere dei vantaggi considerevoli. Però nel corso di una stessa partita possiamo avere dei periodi di black-out frequenti e lunghi, creandoci problemi da sole, a prescindere dalle avversarie. Non si tratta del Chieti, che tra l’altro giocava senza due pedine importanti rispetto all’andata. Quasi sempre dipende da noi, è anche una questione di fiducia e consapevolezza”. Fiducia e consapevolezza che dovranno crescere, e nei piani della società, tradursi in punti per migliorare la classifica.

Scrivi un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo