ANKON Consorzio Sportivo

 

L’Edilcost Ancona perde malamente a San Vito

17^ giornata serie A2 2009/10: Cedat 85 San Vito – Edilcost Ancona (3-0)

RISULTATO: 3-0 (25-21 in 25’, 25-12 21’, 25-22 in 26’)
ARBITRI: Simbari e Bassan

San Vito: Positello 6, Repice, Elisangela 11, Rynk 2, Hechavarria n.e., Hanusic 9, Aricò 13, Zanotti 11, Pesce n.e., Facchinetti, Quintini n.e., Scillia (l), Carbone n.e. All.: Lo Re

Ancona: Chiappa n.e., Zannini (l2) n.e., Zebi 4, Alessandrini 17, Sustring 4, Filipovics 7, Trillini, Recchi n.e., Ceppitelli 1, Camarda (l), Martini 1, Marcacci 3, Pettinari 2. All.: Fusco

NOTE: aces 3 (San Vito) e 4 (Ancona), errori al servizio 7 (San Vito) e 6 (Ancona), muri vincenti 7 (San Vito) e 6 (Ancona)

Edilcost Ancona non pervenuta. L’impegno in Puglia contro la Cedat 85 San Vito dei Normanni si traduce in una pesante sconfitta per 3-0 ai danni della squadra di Luisa Fusco, che rischia di finire ricacciata – prim’ancora a livello psicologico che per mere ragioni di classifica – nel patema della lotta salvezza. Andando alla cronaca del match appare superfluo dire che oggi al PalaMacchitella non ha funzionato quasi nulla per la compagine anconetana. L’unica a salvarsi, per determinazione mostrata in campo e più prosaicamente per i punti messi a segno (17 in tre set giocati), è l’opposta Erika Alessandrini. Per il resto, la squadra non s’è praticamente vista. Il primo set comincia all’insegna dell’equilibrio, con l’Edilcost avanti 8-7, dopo un attacco di Titia Sustring al primo time out.
Le atlete doriche reggono fino alla seconda sospensione tecnica, quando guidano 16-14 (ace di Alessandrini), ma poi cedono alle avversarie, collezionando una lunga serie di errori. Alla fine San Vito vince il set 25-22, ringraziando l’Edilcost per i ben dieci errori punto commessi nel primo parzioale. Il secondo set è impietoso per Ancona che, dopo aver resistito fino al primo time out (7-8), cede di schianto pagando sette lunghezze di ritardo alle rivali al momento della seconda interruzione (9-16). La luce, per le ragazze di Luisa Fusco, è ormai spenta e la Cedat ha gioco facile a chiudere il set sul 25-12, con un attacco della Hanusic, a seguito di una disattenzione in ricezione delle doriche. Il terzo set appare più combattuto: al primo time out tecnico l’Edilcost Ancona conduce 8-7 (muro della Filipovics sull’Elisangela) e al secondo, seppur sotto di due punti (14-16), sembra ancora poter dire la sua. Purtroppo l’occasione dell’aggancio svanisce sul possibile punto del 18-18, che si trasforma invece nel 19-17 per le padrone di casa. Di lì in poi San Vito acquista fiducia, terminando il set sul 25-21, con un muro della Zanotti sulla meno incolpevole delle anconetane, Erika Alessandrini. Così matura la netta sconfitta per 3 set a 0.
Adesso c’è da rimboccarsi le maniche: la classifica può tornare presto a farsi davvero precaria, se non si tornerà quanto prima a fare risultato.

Giovanni Marcelli – Addetto Stampa Edilcost Ancona

I commenti sono disabilitati.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo