ANKON Consorzio Sportivo

 

L’Edilcost Ancona risorge: 3-1 al Forlì!

24^ giornata serie A2 2009/10: Edilcost Ancona – Infotel Forlì

RISUTATO: 3-1 (25-15 in 20′, 14-25 in 21′, 25-20 in 24′, 25-23 in 28′)
ARBITRI: Cardaci di Torino e Andreoni di Milano

Ancona: Chiappa 4, Zannini (l2) n.e., Ceppitelli 2, Pettinari 10, Alessandrini 12, Martini 1, Filipovics 18, Marcacci n.e., Zebi 10, Camarda (l), Trillini n.e., Sustring 9. All.: Fusco

Forlì: Laghi n.e., Agostinetto 2, Lo Cascio 5, Poli 10, Piolanti 8, Moretti, Caponi 9, Vecchi (l), Matthes, Ihnatsiuk, Wittock 13, Jankovic 2. All.: Breviglieri

NOTE: spettatori 400, aces 10 (Ancona) e 4 (Forlì), errori al servizio 13 (Ancona) e 10 (Forlì), muri vincenti 8 (Ancona) e 9 (Forlì)
Battaglia doveva essere e battaglia è stata. Ma condotta dalla prima all’ultima azione con grande autorevolezza e carattere da un’Edilcost Ancona volitiva, trascinata da una sempre più leader Anita Filipovics, in formato ‘monstre’ nella partita di oggi contro l’Infotel Forlì. Il risultato finale di 3-1 in favore delle ragazze di Luisa Fusco è solo il giusto premio per la prestazione fornita dalle atlete doriche, che, grazie a questi tre punti, si portano fuori dalla zona retrocessione, a +3 sulle avversarie odierne del Forlì e sull’altra pericolante So.Ge.S.A. Roma. Ma ripercorriamo dal principio l’andamento di questo attesissimo sconto diretto, vissuto con trepidazione e calore anche sugli spalti del PalaBrasili. L’Edilcost Ancona, nel primo set, ingrana subito, portandosi avanti con gli attacchi di Erika Alessandrini. E’ un ace di Laura Zebi a sancire il punto dell’8-4 per le doriche, in occasione del primo time out tecnico. Al rientro in campo l’Edlcost continua a spingere con il servizio e amplia il vantaggio sulle rivali affidandosi all’ottima vena della centrale Filipovics, che al termine del match sarà top scorer con 18 punti, nonché miglior giocatrice dell’incontro. Nel contempo l’Infotel commette un numero eccessivo di errori, peccando soprattutto in battuta. Ne consegue che alla seconda sospensione tecnica le doriche conducono 16-7. Il set è ormai compromesso per le romagnole e a nulla serve la sostituzione, fra le fila ospiti, della giovane opposta Wittock con la Jankovic. Ancona vince il parziale senza patemi con il punteggio di 25-15, dopo una schiacciata vincente dell’Alessandrini. Nella seconda frazione Forlì reagisce e, sospinta dal martello Poli, al primo time out è già sopra 8-4. Le doriche appaiono un po’ impacciate e non riescono a recuperare, tanto che coach Fusco prova a rimescolare le carte, avvicendando la schiacciatrice Sustring e la centrale Pettinari rispettivamente con Alice Martini e Catia Ceppitelli. Nonostante ciò, l’Infotel mantiene il gap sulle padrone di casa e alla seconda interruzione tecnica è sul +6 (16-10). L’Edilcost rimane dietro e Forlì ha gioco facile a chiudere il set sul 25-14 in proprio favore, con un attacco della Wittock. Un set per parte e tutto da rifare per Leo Chiappa e compagne, che cominciano benissimo il terzo gioco. Sul turno al servizio di Valentina Pettinari, infatti, le anconetano si portano sul 4-0, anche se poi Forlì rintuzza immediatamente lo svantaggio, agganciando le doriche sul 4-4. Intanto Anita Filipovics è sempre più servita da capitan Chiappa, che intuisce a ragione quanto sia in palla la centrale ungherese. Ad ogni modo il set prosegue fino all’8-8 in maniera molto equilibrata. Ecco però che a questo punto l’Edilcost Ancona entra in trance agonistica, piazzando un break di 8-0 ai danni delle forlivesi, con Leo Chiappa al servizio. Al secondo time out tecnico, in effetti, l’Infotel è ‘doppiata’: 16-8 per le doriche. Il parziale scivola via in scioltezza per l’Edilcost che arriva a giocarsi il set point sul 24-15. In questo frangente, quando tutti si aspettano la scontata vittoria del set, Forlì ha un moto d’orgoglio e Ancona entra in confusione. In men che non si dica le ospiti toccano quota 20, a -4 dalle ragazze di Luisa Fusco, che non trovano più il modo di mettere la palla a terra. Per fortuna dell’Edilcost, arriva un errore al servizio della schiacciatrice ospite Poli, a regalare il 25-20 conclusivo per le doriche. Il quarto set è all’insegna delle emozioni. La lotta fra la due squadre è serrata, con l’Edilcost che cerca a tutti i costi di chiudere i conti e l’Infotel che prova a rientrare in partita. Il primo scossone al parziale lo dà Anita Filipovics, che conquista il punto del 7-7 e poi, con un bell’ace, quello dell’8-7 per le doriche. In battuta c’è proprio la centrale magiara ed è in questa fase che Ancona – con Titia Sustring protagonista – accumula un vantaggio prezioso sulle avversarie, fino ad issarsi sul 13-7 . Ma le romagnole poco dopo si rifanno sotto ed è solo grazie alla freddezza e all’intelligenza di Laura Zebi in attacco che l’Edilcost riesce a tenerle a debita distanza, dapprima andando sul 16-13 e poi sul 18-15. Addirittura Ancona va sul +5, tuttavia è ancora troppo presto per cantare vittoria. Le doriche cominciano a sbagliare e l’Infotel si avvicina minacciosa, fino a trovare la clamorosa parità sul 23-23, con un muro della centrale Caponi. Laura Zebi non si lascia impressionare e mette a segno il colpo del 24-23. Nell’azione successiva il tentativo d’attacco dell’Infotel si spegne sulla rete per il 25-23 finale del set. Esplode il boato del tifosi presenti al PalaBrasili, che esultano per il 3-1 conclusivo e per i tre punti che ridanno vigore alla classifica dell’Edilcost Ancona.
Ovviamente raggiante, a fine match, l’allenatrice Luisa Fusco: “Abbiamo fatto ciò che dovevamo, evidenziando una determinazione e una costanza di gioco che da tempo non si vedevano. Qualche segnale positivo c’era già stato a Carpi, da dove siamo tornate con un buon punto, ma il successo di oggi assume ben altro valore. Con riferimento all’aspetto tecnico, poi, la squadra ha saputo servire con efficacia e ha mostrato un’ottima correlazione attacco-difesa ed anche al muro abbiamo detto la nostra. Oggi comunque la differenza l’abbiamo fatta con il gioco sulle centrali.
Questo però è solo il primo passo verso l’obiettivo della salvezza. Già domenica prossima, di nuovo in casa, contro il Club Italia, dovremo tornare a vincere, in un match che nasconde molte più insidie di quanto si pensi.”
A chiosare Anita Filipovics, mvp della partita: “Nelle partite precedenti ci era mancata spesso la grinta necessaria per vincere. Oggi l’abbiamo tirata fuori ed abbiamo centrato la vittoria. Per quanto mi riguarda, sono davvero soddisfatta della mia prestazione, ma devo ringraziare tutte le mie compagne se riesco ad esprimermi su questi livelli. In particolare, voglio fare un plauso a Leo Chiappa, una palleggiatrice che dà molta fiducia a noi centrali. Con lei sono cresciuta molto in questa stagione ed ora che abbiamo trovato la giusta intesa sono sicura di poter migliorare ancora.”

Giovanni Marcelli – Addetto Stampa Edilcost Ancona

Scrivi un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo