ANKON Consorzio Sportivo

 

Edilcost ko a Busnago

28^ giornata serie A2 2009/10: Buzzi & Buzzi Busnago – Edilcost Ancona

RISULTATO: 3-0 (25-11 in 18′, 25-18 in 21′, 25-11 in 20′)
ARBITRI: Cassarino e Bertolini

Busnago: Bruno 7, Fasoli 7, Franco 9, Grandi 2, Ghilardi (l), Brognoli, Missaglia n.e., Bonetti 10, Padua n.e., Guidi n.e., Soraia 10. All.: Delmati

Ancona: Chiappa, Zannini (l), Ceppitelli 5, Pettinari n.e., Alessandrini 6, Martini 2, Filipovics 6, Marcacci, Zebi 10, Camarda n.e., Trillini, Sustring 6. All.: Fusco

NOTE: aces 4 (Busnago) e 1 (Ancona), errori al servizio 1 (Busnago) e 8 (Ancona)

Resa senza attenuanti dell’Edilcost Ancona in casa della Buzzi & Buzzi Busnago. La squadra di Luisa Fusco ha ceduto in tre set alla formazione lombarda dopo nemmeno un’ora effettiva di gioco. Prestazione del tutto impalpabile quella delle doriche, che oggi hanno probabilmente disputato la peggior partita della stagione. Ben poco da dire sull’andamento del match, di cui bastano i parziali impietosi a descrivere quanto accaduto in campo. Giusto per la cronaca, ecco riportati i punteggi al momento dei due time out tecnici in occasione del secondo set, quello relativamente più ‘equilibrato’ dell’incontro: 8-5 e 16-11 in favore del Busnago, che poi si è imposto 25-18. Nel primo e nel terzo set, invece, l’Edilcost non è riuscita a superare quota 11. E’ chiaro quindi che in Brianza Leo Chiappa e compagne non sono mai entrate in partita, senza neppure aver trovato la forza di avvicinare le avversarie in qualche frangente. Nel contempo le due contendenti per la permanenza nella categoria Roma e Forlì hanno lottato fino al tie break nei rispettivi impegni contro Chieri e Verona. Alla fine le capitoline hanno ottenuto un punto perdendo fra le mura amiche contro le ambiziose piemontesi, mentre le romagnole hanno addirittura espugnato il campo delle venete aggiungendo due punti alla loro classifica. Adesso dunque l’Edilcost si vede appaiata con 27 lunghezze alla So.Ge.S.A. Roma, con un solo punto di vantaggio sull’Infotel Forlì. La situazione insomma si complica, anche se è la formazione dorica ad occupare tuttora il quartultimo posto, avendo un migliore quoziente punti nei confronti delle laziali. E’ evidente però che il trend è preoccupante ed occorre immediatamente cancellare gli ultimi tre passaggi a vuoto che hanno lasciato le atlete dell’Edilcost all’asciutto. Vige il dovere sportivo e morale di non mollare per raggiungere una salvezza che ancora dipende più dalle proprie forze che dalle vicissitudini altrui. Domenica 18 aprile, al PalaBrasili (ore 18.00), nel derby contro la Sì Supermercati Loreto valevole per la penultima giornata del campionato, l’Edilcost si giocherà la possibilità di restare in serie A2 potendo approfittare per l’ultima volta in questa stagione del sostegno del pubblico amico. E’ un traguardo troppo importante per la squadra, il club e la città di Ancona: gli spalti del palasport di Collemarino dovranno trasudare passione per accompagnare le ragazze alla vittoria. Prove d’appello non ce ne saranno.

Giovanni Marcelli

Scrivi un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo