ANKON Consorzio Sportivo

 

L’Edilcost cede in casa al San Mariano dell’ex Zebi (1-3)

2^ giornata: Edilcost Ancona – Sgm Graficonsul San Mariano (1-3)

RISULTATO: 1-3 (25-14 in 21′, 23-25 in 27′, 14-25 in 20′, 17-25 in 23′)
ARBITRI: Amadori di Forlì e Longanesi di Faenza

Ancona:Beccaceci n.e., Zagaglia n.e., Ortolani 9, Zannini (l), Cerioni 2, Grassano n.e., Padua 13, Garbet 11, Genangeli 16, Trillini 3, La Padula n.e. All.: Zanoni

San Mariano: Scorcini n.e., Ciacca 13, Cruciani 15, De Luca (l), Tromboni (l2), Volaj n.e., Pani n.e., Tosti 12, Granieri n.e., Zabi 18, Fiorini n.e., Caneva 4, Vingaretti 3. All.: Scaccia

Che il match di oggi in casa contro la Sgm Graficonsul San Mariano dell’attesissima ex Laura Zebi non sarebbe stato facile per la giovane Edilcost Ancona lo si sapeva fin dalla vigilia e dunque la sconfitta per 3-1 patita dalle doriche non dovrebbe troppo sorprendere. Tuttavia, visto l’andamento dell’incontro, il rimpianto per essere rimasti a bocca asciutta c’è, eccome. L’Edilcost Ancona infatti parte con l’acceleratore spianato, mettendo a serio disagio le quotate ed esperte avversarie. Con il capitano Moira Cerioni al servizio la squadra di coach Zanoni, nel primo set, va addirittura sull’8-1 al primo time out tecnico. Il San Mariano è stordito e palesa grandi difficoltà nella ricezione e neppure un ex del calibro di Laura Zebi, impietrita inizialmente dall’emozione, può nulla contro le doriche, che si mostrano ficcanti al servizio e assai presenti in fase difensiva. Anche l’attacco gira a dovere, sospinto da una Maria Elena Ortolani che appare, almeno in questa fase, in ottima vena realizzativa. Non solo: le centrali Garbet e Genangeli ci mettono lo zampino e così, senza tanti complimenti, l’Edilcost va alla seconda sospensione sul 16-7 in proprio favore. Per il San Mariano non ce n’è e il set si chiude in scioltezza sul punteggio di 25-14 per Moira Cerioni e compagne. Nel secondo parziale la formazione ospite si scrolla di dosso l’impaccio e comincia a macinare gioco e punti, ma l’Edilcost, nonostante un avvio di set non esaltante (1-4) pare riuscire a tenere a bada le rivali, tanto da andare sul +2 (8-6) alla prima interruzione tecnica. Il vantaggio per le ragazze di casa si amplia fino a 5 lunghezze (15-10) per poi ridursi a 3 alla seconda sospensione (16-13). A questo punto comincia a salire in cattedra Laura Zebi, ben coadiuvata dalle sue compagne; è della eugubina il punto al servizio che regala al San Mariano il sorpasso sull’Edilcost a quota 20. Di lì in avanti è testa a testa, fino al 23-23, quando due punti consecutivi della forte centrale Ciacca sanciscono il 25-23 finale per la Sgm Graficonsul. L’Edilcost adesso appare smarrita, soprattutto perché non è in grado di mantenere il livello di concentrazione del primo set. Si susseguono diversi errori da parte delle doriche, specialmente nella ricezione, ed è quasi inevitabile che il San Mariano ne approfitti, arrivando a condurre 8-3 al primo time out tecnico. L’Edilcost non trova le contromisure all’accresciuto livello di gioco delle umbre, che alla seconda sospensione “doppiano” le anconetane sul 16-8. Il set si conclude con due aces in serie della Cruciani, che fissano il punteggio sul 25-14 per la Sgm. Nel quarto e definitivo set l’Edilcost prova a scuotersi e in effetti, al primo break, è avanti 8-4, dopo un bel muro di Irene Padua su Laura Zebi. Il San Mariano però è una formazione scafata e gradualmente, ma inesorabilmente, recupera il gap e, anzi, è di nuovo sopra al secondo time out, sul 16-14. In pratica, la partita finisce qui, dato che l’Edilcost non ha più la forza di riagganciare le dirimpettaie. Il parziale si chiude 25-17 per il San Mariano, che porta a casa l’intera posta.
Coach Zanoni non nasconde di masticare un po’ amaro: “Abbiamo giocato contro una squadra tecnica e d’esperienza, che ha saputo far emergere le proprie qualità con pazienza e costanza. La nostra pecca è stata quella di non saper mantenere elevata la concentrazione, come spesso capita alle squadre giovani e completamente rinnovate. E’ chiaro” prosegue l’allenatore dorico “che dovremo abituarci a ‘tenere’ mentalmente durante tutto l’arco delle partite e non soltanto nella fase iniziale dei match”.
Infine uno scambio di battute con Laura Zebi, omaggiata ad inizio gara con un colorato mazzo di fiori: “Devo ammettere che in avvio d’incontro l’emozione in me ha avuto il sopravvento e mi pareva quasi di fare un torto ad un club che ha significato così tanto per me, umanamente e per la mia carriera di pallavolista. Poi ho dovuto comportarmi da professionista, com’è giusto che sia. Sono convinta comunque che l’Edilcost possa far bene; al ritorno ci darà del filo da torcere”.

Giovanni Marcelli

I commenti sono disabilitati.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo