ANKON Consorzio Sportivo

 

L’Edilcost a Casciavola la spunta al tie break

9^ giornata serie B1 Gir. C: CT Maceri Casciavola – Edilcost Ancona (2-3)

RISULTATO: 2-3 (25-22 in 28′, 25-20 in 26′, 24-26 in 29′, 23-25 in 29′, 8-15 in 14′)
ARBITRI: Zocca e Caravetta

Casciavola: Ruberti 8, De Bellis 7, Toni 20, Di Cristo 14, Mendola 14, Zuccarelli 8, Vincinanza 5, Pollastrini (L), Baldaccini n.e., Ricoveri (L2), Scatene n.e., Devetag, Parra. All.: Grezio

Ancona: Beccaceci n.e., Zagaglia, Ortolani 22, Zannini (L), Grassano, Padua 13, Garbet 15, Genangeli 15, Trillini 11, La Padula n.e. All.: Zanoni

Edilcost Ancona a due volti sul campo della CT Maceri Casciavola ultima in classifica. Sul campo delle toscane la squadra dorica, che ha dovuto fare i conti con l’assenza della palleggiatrice titolare Moira Cerioni sostituita da Marika Grassano, ha giocato con grosso impaccio i primi due set del match e anche per gran parte del terzo parziale le cose non sono andate meglio. Troppi, infatti, sono risultati gli errori commessi dalle ragazze di coach Zanoni in quella fase, anche se alla fine, dopo una rimonta quasi insperata, è stata l’Edilcost a centrare la vittoria.
La cronaca dell’incontro spiega bene l’andamento schizofrenico della gara. Nel primo set la CT Maceri si porta subito sul +4 al primo time out (8-4) e, sebbene alla seconda sospensione tecnica sia sotto di un punto (15-16), torna presto avanti fino ad imporsi 25-22. Anche nel secondo parziale l’Edilcost non riesce ad uscire dall’impasse e il Casciavola non ha particolari problemi a vincere il set 25-20. E’ il terzo set a segnare la svolta in positivo del match, nonostante la compagine dorica cominci la frazione nel modo peggiore possibile. Già, perché alla prima interruzione tecnica l’Edilcost è indietro di 6 punti (2-8) e alla seconda di 7 (9-16); la CT Maceri arriva addirittura a condurre 21-11 e a quel punto sembra non esserci più nulla da fare per le atlete di coach Zanoni. Invece, in concomitanza di un turno al servizio della Garbet, la formazione anconetana risale la china, inculcando al contempo un’insicurezza sempre maggiore nel Casciavola. Il punto a punto finale del set premia l’Edilcost, che si impone ai vantaggi 26-24. Nel quarto set è la squadra di Zanoni, rinfrancata dalla vittoria del parziale precedente, a controllare costantemente il gioco. Al primo time out Ancona è sul +2 (8-6) e al secondo sul +3 (16-13); il set finisce 25-23 per le doriche. Il conseguente tie break non ha storia: l’Edilcost lo fa suo in meno di un quarto d’ora, col punteggio di 15-8.
Incamerati questi due punti, lo sguardo va rivolto ora al derby casalingo di sabato prossimo, al PalaSabbatini (ore 17.30), contro la Lardini Filottrano.

Giovanni Marcelli

Scrivi un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo