ANKON Consorzio Sportivo

 

Il campionato del Mondo passa per Ancona

La nazionale italiana under 21, guidata dal duo Chionchio-Guidotti, è nel capoluogo di regione per ottenere il pass per la Grecia

Con i campionati di Elite e di serie A1 fermi per le festività fino al 5 febbraio e con i giocatori del presidente Guzzini non coinvolti in alcun movimento di mercato, in questi giorni la Luciana Mosconi ha avuto modo di ricaricare le pile, di recuperare gli atleti infortunati e di ritrovarsi da subito in vista di un impegnativo girone di ritorno. Nonostante un girone di andata che ha visto i dorici disputare grandi partite e ottenere il primato del girone b della seconda serie italiana insieme all’Ambra, grazie alle inaspettate 8 vittorie ottenute in 10 partite disputate, è la selezione italiana juniores a tenere banco in casa Ancona.

L’under 21 allenata da  Andrea Guidotti (attuale timoniere dell’Handball Ancona) con la supervisione tecnica dell’ex giocatore biancorosso Chionchio, si trova infatti nella città di S.Ciriaco dal 26 dicembre scorso, per un raduno di preparazione in vista delle partite di qualificazione ai mondiali di categoria, previsti per luglio. E proprio il glorioso Palaveneto sarà il teatro in cui andranno in scena i 17 azzurrini convocati dai tecnici, tra cui anche il pivot anconetano Luca Corelli, nei giorni di venerdì e domenica rispettivamente contro Cipro (ore 19) e Russia (ore 11.30).

La rappresentativa del nostro paese, seguita nel capoluogo di regione anche dalla selezione under 18, ha effettuato una serie di doppie sedute di allenamento e amichevoli sempre nell’impianto sportivo di via Veneto, fino al 30 dicembre, giorno del rientro a casa per le festività di S.Silvestro e del 1° dell’anno. Le due amichevoli disputate nei primi 5 giorni di ritiro, prima quella persa contro la Luciana Mosconi e poi quella vinta contro il Chiaravalle, hanno dato indicazioni importanti a mister Guidotti, che insieme al ct Franco Chionchio ha raccolto buone impressioni e si è detto soddisfatto del lavoro svolto. Dal 2 gennaio poi la nazionale si è ritrovata nuovamente ad Ancona per continuare il raduno e iniziare quindi gli allenamenti specifici in vista delle partite del concentramento. Al momento di andare in stampa non erano ancora state disputate le altre due amichevoli dell’Italia previste contro il sette biancorosso, che avranno sicuramente delineato in maniera ancora più netta le potenzialità del gruppo azzurro.

Quello che si può dire al momento è che la nostra rappresentativa ha raggiunto un livello medio di forza tattica e atletica, a cui si può sicuramente aggiungere una grande compattezza di intenti all’interno dello spogliatoio, qualità che ha cimentato un gruppo affiatato. Questa sarà la grande dote su cui puntare, unita alla solita umiltà, per competere contro le due avversarie del girone, che vede la Russia favorita al passaggio del turno. La selezione under 21 proverà a raggiungere lo storico traguardo della qualificazione mondiale puntando anche sul gioco veloce voluto dai due allenatori, che nelle amichevoli lo hanno provato più spesso rispetto ai raduni scorsi, e sul talento di due ali promettenti come De Siero e De Stefano, che spiccano per talento nel gruppo azzurro insieme al terzino del Bolzano Widmann. Il destino dei giovani italiani è dunque soltanto nelle mani della nostra nazionale, che è pronta a lanciare la propria sfida a russi e ciprioti: ora tocca alla città e al pubblico di Ancona rispondere all’appello come si conviene in questi casi, per dimostrare che anche i cosidetti “sport minori”, se alimentati da passione vera, possono avere la stessa importanza e visibilità degli sport considerati più “nobili”.

Roberto Rossi

addetto stampa Luciana Mosconi Ancona

Scrivi un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo