ANKON Consorzio Sportivo

 

L’Ancona Basket cala il poker: battuta Pomezia 51-47

Quarto successo consecutivo per le doriche.

Una partita fatta di nervi, di voglia di vincere a tutti costi. Tre partite in una settimana sono difficili da digerire, soprattutto a livello mentale, con la pressione di chi sa che deve vincere per forza per “aggrapparsi” al treno con su scritto “evitare i play-out”. Pomezia è leggermente più tranquilla, ma sente il fiato delle biancorosse sul collo ed alla fine paga “dazio” al Palarossini. Prima dell’incontro Capitan Montecucco  rende omaggio alla scomparsa di Yara, un gesto nobile che fa onore  alla società dorica ed alle giocatrici, perché non rimanga l’indifferenza di fronte a certi fatti tragici che succedono nella vita quotidiana. Eh si che Pomezia inizia a tutto gas l’incontro con una Tomova…soggetto “non marcabile” sotto canestro e nonostante una tripla di Aragonese e due canestri di Serano e Lascala, il parziale si chiude sotto di 6 (11-17). Il secondo quarto sembra essere la fotocopia del primo sino ad un vantaggio massimo per le laziali di dieci punti (18-28) a 3 minuti e mezzo dall’intervallo. Qui qualcosa cambia. Serano comincia farsi sentire sotto canestro, Lascala ci mette tutto il talento che ha per ricucire lo strappo e la difesa diventa più aggressiva. Agli spogliatoi Montecucco e compagne sono sotto di 5 (25-30). Il terzo quarto comincia come si era chiuso il secondo. L’Ancona Basket mette il naso avanti, sempre con Serano e Lascala, De Biase e Aragonese “nascondono” il canestro alla temibile Perseu, Tomova si spegne lentamente, sotto la difesa di Montecucco e Racca. La sola Gelfusa tiene “botta” con un paio di canestri dalla media distanza. Nell’ultimo quarto è un susseguirsi di vantaggi minimi da una parte e dall’altra. La stessa Racca mette quattro liberi fondamentali, e a 27”” secondi dalla fine sul +1 per le doriche Aragonese si arresta sulla lunetta e  mette un canestro “vitale”. Sul ribaltamento difronte azione difensiva perfetta delle doriche che costringono all’errore le laziali ed il punteggio finale si chiude sul 51 a 47 per Lascala & C, con le giocatrici “giustamente” a gioire in mezzo al campo per la quarta vittoria consecutiva. Considerazioni finali: L’Ancona Basket è oggi una squadra con una propria identità, un’avversaria dura da battere per chiunque. La “cura” Piccionne ha iniziato a dare i suoi frutti. Prossimo impegno, dopo il turno di riposo, contro la temibile Passalacqua Ragusa, sempre al Palarossini, Domenica 13 Marzo alle ore 18.

Tabellini:

Ancona Basket:

Montecucco, Aragonese 5, Lascala 17, De Biase 5, Monari ne, Panzini ne, Racca 6, Serano 16, Moroni ne, Corà 2

All. Luca Piccionne; Ass. Luca Bonventi

 

Romasistemi Pomezia:

Vicomandi, Paladino 5, Fantauzzi 4, Tomova 21, Gelfusa 6, Fanella ne, Vigna ne, Perseu 7, Scimitani 4, Farina,

All. Sandro Incecchi

Parziali: (11-17;14-13;13-7;13-10)

Ufficio Stampa

ASD ANCONA BASKET

Scrivi un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo