ANKON Consorzio Sportivo

 

Il derby non va: l’Edilcost perde 3-1 a Falconara

19^ giornata serie B1 Gir. C: Co.Im. Falconara – Edilcost Ancona (3-1)

RISULTATO: 3-1 (22-25 in 28′, 25-12 in 21′, 25-15 in 23′, 25-22 in 28′)
ARBITRI: Di Blasi e Allegrini

Falconara: Lombardi 4, Gonnelli 15, Sabbatini 16, Tozzo 16, Ginesi, De Dominicis, Bellucci 18, Mataloni (L), Graidi 1, Rosa, Petrini (L2). All.: Cerusico

Ancona: Beccaceci, Ortolani 21, Carloni, Grassano, Padua, Garbet 6, Genangeli 9, Trillini 9, Zannini (L), Zagaglia, La Padula 8. All.: Zanoni

Derby amaro per l’Edilcost Ancona di Carlo Zanoni. La squadra dorica, ieri, ha perso 3-1 sul campo della Co.Im. Falconara di Raffaella Cerusico, al termine di un match tecnicamente non irresistibile, ma agonisticamente valido, come spesso avviene per partite del genere.
C’è da dire che la compagine anconetana è stata costretta a scendere sul terreno di gioco priva dell’opposta titolare Irene Padua, sofferente per un problema alla schiena; spazio, quindi, ad Elisabetta La Padula, che ha disputato l’incontro dall’inizio alla fine.
Da par suo, invece, la Co.Im. Falconara si è presentata davanti ai propri tifosi in formazione tipo. Viste le premesse, dunque, i favori del pronostico sembravano spostarsi ulteriormente sulla squadra falconarese, che però, nel primo set, ha patito non poco la verve di Silvia Trillini e compagne. Ne è scaturito un parziale fin da subito piuttosto equilibrato, con le due contendenti sempre vicine nel punteggio. Ai time out tecnici, comunque, è stata in entrambi i casi l’Edilcost a mettere la testa avanti (8-7 e 16-15 per le anconetane), a preludio del felice esito del set. Lo scatto decisivo è intervenuto sul 22-23: l’Edilcost è riuscita ad agganciare le avversarie e poi a far suo il parziale sul 25-23, grazie ad un paio di colpi vincenti di Elisabetta La Padula, inframmezzati da un punto di Federica Garbet. Nel secondo set la reazione delle atlete falconaresi è stata veemente: alla prima sospensione tecnica le ragazze di Cerusico conducevano 8-4, alla seconda 16-8. Sul 18-8 il tecnico dorico Zanoni ha effettuato un cambio, chiamando sul campo Marika Grassano in luogo della palleggiatrice titolare Sara Carloni. Il parziale, però, era ampiamente compromesso e la Co.Im. non ha avuto difficioltà ad imporsi con lo score conclusivo di 25-12. Nel terzo set l’Edilcost, dopo aver retto nelle battute iniziali (al primo time out tecnico Falconara era sopra di un solo punto), confermava il calo del livello del proprio gioco già evidenziato nel secondo set, soprattutto nella ricezione e nella fase muro-difesa, tanto che alla seconda interruzione tecnica, la Co.Im., trascinata da capitan Bellucci, era avanti 16-10. Il set è terminato 25-15 per il Falconara. Nel quarto set la Co.Im. Falconara, intenzionata a non portare il match fino al tie break, al primo time out tecnico si è portata in vantaggio di tre lunghezze sulle doriche (8-5), che pure hanno cominciato bene il parziale (pronti, via! e 3-0 per l’Edilcost, grazie a due schiacciate ed un muro di Maria Elena Ortolani, top scorer del match con 21 punti). Di lì in poi Falconara è rimasta sempre avanti, nonostante un riavvicinamento dell’Edilcost al secondo time out (14-16) e in dirittura d’arrivo del parziale (20-21). A chiudere set e partita ci ha pensato la giovane Francesca Gonnelli, che ha messo a segno l’attacco del 25-22 finale in favore della Co.Im., vittoriosa per 3 set a 1.
Scuro in volto coach Carlo Zanoni a termine match: “Peccato non essere riusciti a portare la partita al tie break, ma probabilmente più di così non si poteva fare. Abbiamo avuto dei problemi man mano che l’incontro è entrato nel vivo, specialmente nella ricezione e nella fase muro-difesa; alla fine la sconfitta è stata inevitabile. Adesso pensiamo al prossimo impegno di campionato”.
Rapido scambio di battute anche con Raffaela Cerusico, allenatrice della Co.Im. ed ex tecnico dell’Edilcost: “Sono soddisfatta della vittoria, anche se, come spesso acccade nei derby, la partita non è stata un bel vedere sotto l’aspetto tecnico. L’Edilcost ha pagato l’assenza della Padua, ma è stata, come sempre, una squadra difficile da affrontare”.

Giovanni Marcelli

Scrivi un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo