ANKON Consorzio Sportivo

 

Navigando a vista

Si sapeva che sarebbe stato molto difficile ripetere l’impresa del girone d’andata contro un Civitanova che tra le mura amiche non ha regalato mai niente a nessuno.I biancoverdi si presentano al big match con le pesanti assenze di Bilò ancora infortunato ma in via di guarigione e di Guarnieri squalificato. Un Cus che comunque rimane in partita per tutto il primo tempo quando ancora la forma fisica gli ha concesso di contrastare gli uomini di mister Osimani in tutte le parti del campo.

Una gara molto bella giocata a viso aperto da entrambe le squadre con continui capovolgimenti di fronte. Dicevamo un primo tempo molto equilibrato con Junihno e compagni a portare pressione già nella loro metà campo. Proprio il capitano biancoverde apre le marcature al terzo minuto con un bel tiro dal limite dell’area ma tutte e due le squadre creano occasioni a ripetizione chiamando i portieri a continui interventi difficili. All’ottavo il Civitanova viene “Machado dalla fortuna” il numero 2 rossoblu lascia partire un fendente dai 10 metri che non dà scampo a Scarano. Dopo appena un minuto è il cussino Pastoriza a concludere in rete dopo una triangolazione in velocità. Ancor 10 minuti ad altissimi livelli che non si concretizzano in azioni da rete solo per la bravura dei portieri e per i pali e le traverse che spesso giungono loro in aiuto. A tre minuti dal termine della prima frazione entrambe le squadre raggiungono il bonus dei cinque falli ma poi come spesso avviene gli arbitri ingoiano il fischietto. Pronti via, si riparte per i secondi 20 minuti e capitan Favetti dopo 10 secondi trova la rete dalla distanza. Si capisce subito che la musica sta cambiando e la conferma arriva dopo 4 minuti con Favetti ancora sugli scudi. Gli uomini di mister Carletti non vogliono mollare ma le gambe purtroppo non reagiscono più come la testa vorrebbe al contrario di un Civitanova che appare ancora lucido e brillante come nella prima frazione. Al nono e al quattordicesimo minuto i rossoblu dilagano portandosi sul 5 a 2 andando a segno con Sgolastra che firma la doppietta personale. Al sedicesimo minuto Lourencete accorcia le distanze con un missile su punizione che non lascia scampo a un Frenguelli comunque superlativo. A 10 secondi dalla fine gli arbitri vogliono farsi ricordare in negativo assegnando un rigore al Civitanova su un presunto fallo di mano di Junihno in area che innesca la sesta marcatura per i padroni di casa. Si torna a casa non con il sorriso sulle labbra ma comunque sereni per aver dato il massimo e con l’onore delle armi davanti a un Civitanova che sicuramente merita la leadership della classifica. Ottima prova di Machado, Sgolsatra, Frenguellie del solito Favetti in casa civitanovese come è stata buona la prova di tutti i  biancoverdi del presidente Milani nella prima frazione di gioco. Ora si aspetta, dopo la sosta di campionato e dopo la gara virtuale con il Castello radiato, l’ultima gara della regular season in programma il 2 aprile a Orvieto già retrocesso per identificare la quinta squadra che accederà ai play off. Tre le squadre ancora in lizza Urbino a 36 punti, Jesi e Cus 37, pochissime le speranze per l’Urbimo che tra l’altro deve ancora guardarsi alle spalle per non cadere nella fossa dei play out. Il gioco sembra ormai racchiuso tra leoncelli e dorici ai quali il calendario sembra dare più chance visto che a due giornate dal termine hanno già in tasca i tre punti con il Castello e l’ulitma con l’Orvieto ormai in serie C. Più difficile il cammino degli jesini che affronteranno tra le mura amiche un Urbino ancora a caccia di punti che vincendo scaccerebbe i fantasmi dei play out e nello stesso tempo lascerebbe una finestra aperta nei play off sperando in un passo falso del Cus a Orvieto, nell’ultima gara i biancorossi si trasferiranno a Forlì che in questo momento è sicuramente la squadra più in forma del campionato. Due settimane di sosta per i cussini che potranno ricaricare le batterie in vista del rusch finale e che permetteranno il rientro di Guarnieri e molto probailmente anche di Bilò dopo un fermo prolungato di diversi mesi. Volevo chiudere l’articolo sottolineando l’ormai ingresso sicuro  di ben tre squadre del gruppo CUS ai play off: l’Ankon Nuova Marmi di mister Battistini con tutte le carte in regola per salire di categoria dopo lo strepitoso campionato, l’under 21 di mister “Carminetor” Argenziano attesa oggi all’ultima gara della regular season in testa alla classifica e l’Estudiantes di mister Ausili che occupa ormai una tranquilla terza posizione in D anche lei con le possibilità di fare bene al prossimo turno.

COMPLIMENTI A TUTTI E FORZA CUS

Scrivi un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo