ANKON Consorzio Sportivo

 

L’Edilcost Ancona è pronta a stupire

Ad un mese dall’inizio del campionato di volley di serie B1 femminile (la prima giornata è il 16 ottobre), in casa Edilcost Ancona si comincia a fare sul serio.La formazione dorica, reduce dalla strabiliante promozione della scorso maggio, si appresta infatti a vivere un’altra stagione importante, se non da dominatrice assoluta, quantomeno da orgogliosa protagonista. Una ventina di giorni fa la presentazione ufficiale della squadra 2008/2009 ha formalmente aperto il sipario sulla nuova annata, che in realtà ha come gustoso antipasto, prima dell’avvio della serie B1, la prima fase della Coppa Marche, una competizione in cui, già nei prossimi giorni, l’Edilcost Ancona si troverà ad affrontare altre tre compagini marchigiane di B1, con cui poi dovrà confrontarsi lungo l’arco del campionato. Ed è proprio la presenza di queste tre squadre corregionali (Casette d’Ete, Castelfidardo e Falconara), oltre a quella di Loreto, che stimolerà ancor più l’Edilcost Ancona a far bella figura nel torneo di B1. D’altronde le premesse per far bene paiono esserci tutte. Lo staff tecnico, tanto per cominciare, è stato pienamente confermato: la prima allenatrice Raffaella Cerusico e il vice Matteo Pieroni potranno perciò consolidare il progetto tecnico che già ha dato in abbondanza i suoi frutti nell’ultima stagione. Per entrambi sarà un esordio nel campionato di serie B1, ma questo aspetto non deve destare alcuna preoccupazione: lo scorso anno, appena arrivati alla guida della squadra e al debutto assoluto in B2, Cerusico e Pieroni hanno subito centrato l’obiettivo della promozione. Certo, occorre dire che avevano a disposizione una rosa coi fiocchi, grazie agli sforzi messi in campo dalla società e all’abilità mostrata dal direttore sportivo Elisabetta Mosciatti in sede di volley mercato. Anche quest’anno, peraltro, l’Edilcost Ancona si presenta ai nastri di partenza piuttosto competitiva. Delle dodici giocatrici su cui potrà contare coach Cerusico, sei sono le confermate dalla scorsa stagione e sei i volti nuovi. Ad indossare la maglia numero 1 è anche quest’anno il libero Claudia Canuti, classe ’88, 166 cm d’altezza, prodotto del vivaio e, seppure ancora giovanissima, già al suo settimo anno in prima squadra. Cresciuta costantemente di anno in anno, Claudia dovrà comunque giocarsi il posto con l’ancor più giovane Martina Mari, classe ’89, 168 cm d’altezza. Martina, che ha il numero 7, proviene dall’Apav Lucrezia, squadra sorpresa della serie B2 dello scorso anno: lì ha dato sfoggio di grandi doti difensive e di una maturità non indeffierente per un libero di 18 anni. Ora è chiamata ad un ulteriore salto di qualità con l’Edilcost Ancona. La Canuti e la Mari, ad ogni modo, non sono le “baby” del gruppo: più piccola di loro è la schiacciatrice Sara Zannini, 175 cm d’altezza e soli 17 anni d’età (classe ’91). Sara, già presente nella rosa dello scorso anno in serie B2, dopo essere passata anche lei dalle giovanili della Conero&Ponterosso, è una ragazza di ottima prospettiva, anche se in questa stagione dovrà continuare a farsi le ossa, cercando nel contempo di carpire i segreti delle sue pari ruolo più esperte. Il suo numero è il 4. A fare da “chioccia” a queste tre – ma un po’ anche alle altre – è la sempreverde Eleonora “Leo” Chiappa, classe ’71, 171 cm d’altezza, palleggiatrice e capitano dell’Edilcost Ancona. Leo, che vanta nella sua interminabile carriera validi trascorsi in serie A, alla tenerà età di 37 anni non ha alcuna intenzione di cedere il passo: le chiavi della squadra sono nelle sue sapienti mani. Sulle sue spalle, la maglia numero 3. A farle da riserva, almeno inizialmente, è il nuovo arrivo Laura Sediari, classe ’81, 173 cm d’altezza. Laura, che ha giocato la scorsa stagione nell’ambiziosa GsDìXDì Emmedata Loreto, in serie B1, è senza dubbio una pallavolista affidabile e con l’esperienza giusta per ricoprire al meglio, quando sarà chiamata in causa, il delicato ruolo di palleggiatrice. La sua casacca è la numero 15. E se in regia l’Edilcost Ancona può dormire sonni tranquilli, anche sotto rete la qualità non manca. Infatti, il tecnico Cerusico può ruotare quest’anno tre centrali di livello, con buone probabilità di non rimanere mai delusa. Valentina Pettinari, numero 6, classe ’80, 190 cm d’altezza, è la “spilungona” del gruppo e, quando va in trance agonistica, è molto difficile superarla a muro, come i tifosi dell’Edilcost ben sanno. Ad affiancarla, dallo scorso anno, c’è la coetanea Tatiana Pieri, maglia numero 8, 180 cm d’altezza, che sa distinguersi in fase d’attacco, specialmente nella “fast” (attacco con stacco ad un piede). A dar loro man forte si aggiunge ora Catia Ceppitelli, classe’86, giocatrice al secondo anno di militanza in serie B1, dopo la stagione d’esordio nella categoria, lo scorso anno, alla Teodora Ravenna. A lei è stata consegnata la maglia numero 5. Il settore delle schiacciatrici, infine, è quello che davvero potrebbe dare spettacolo, se le cose gireranno per il verso giusto. Fra loro due nuovi elementi che, a ragione, possono essere definiti “colpi di mercato”. Ramona Aricò, opposta, classe ’85, 186 cm d’altezza, e Valentina Da Col, schiacciatrice ricevitrice, classe ’84, 184 cm d’altezza. Ramona, ex Asti in serie B1 nel 2007/2008, è una di quelle giocatrici che può garantire un bottino di punti determinante in ogni partita. Con lei, che non a caso ha il 9, numero da attaccante per antonomasia, l’Edilcost Ancona torna ad avere un’opposta “vera”, dopo i fasti di Erika Alessandrini. Anche la Da Col rappresenta un tassello fondamentale della nuova Edilcost, rimasta orfana di una giocatrice di personalità come Scilla Basciano. Valentina, col suo numero 11, è chiamata a non farla rimpiangere e a metterci qualcosa in più, com’è doveroso richiedere ad una giocatrice che può fare la differenza in serie B1. A questo proposito, il trionfale campionato vissuto dalla Da Col lo scorso anno in quel di Casette d’Ete, può regalare molto alla forza mentale di quest’atleta. A completare egregiamente il quartetto d’attacco ci sono Laura Zebi (n° 12) e Lucia Guidi (n° 10). Della prima, classe ’84, 178 cm d’altezza, i tifosi dell’Edilcost Ancona conoscono già la classe sopraffina, che sicuramente emergerà con veemenza anche nel campionato di B1; la seconda, invece, è una delle nuove, anche se va detto che il suo è un… ritorno all’ovile. Lucia, classe ’87, 180 cm d’altezza, si è infatti formata nel settore giovanile della Conero: adesso per lei, dopo un anno a Moie in serie B2, il duro banco di prova della serie B1.

In definitiva, dunque, si tratta di un team perfettamente assortito, fra gioventù ed esperienza, novità e conferme. Per la testa del campionato i pronostici favoriscono altre squadre, come Viterbo, Loreto e Latina, ma l’Edilcost potrebbe stupire, seppure senza proclami. Quelli si attendono per la stagione 2009/2010. Intanto, però, quest’anno il divertimento è assicurato.

Giovanni Marcelli – Addetto Stampa Edilcost Ancona

Scrivi un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo