ANKON Consorzio Sportivo

 

Edilcost Ancona: la squadra di Raffaella Cerusico in Coppa Marche cede solo al tie break contro la forte Gs DìXDì Emmedata Loreto

Ci si aspettava una partita all’insegna dell’equilibrio e del punto a punto fra Edilcost Ancona e Gs DìXDì Emmedata Loreto e così in effetti è stato. Il match non ha forse regalato una continuità di gioco di alto livello ed è stato caratterizzato da parecchi errori commessi da ambo le parti, tuttavia non sono mancate le emozioni che si convengono ai grandi appuntamenti sportivi. La cronistoria del match lascia trapelare fin dall’inizio che la serata del PalaSabbatini sarà davvero appetibile per il pubblico presente. Loreto parte subito forte: al primo time out tecnico Daniela Stagnaro e compagne sono avanti 8-2 e l’Edilcost sembra non trovare il bandolo della matassa. Al rientro in campo però la musica cambia e la rimonta dorica arriva lenta quanto inesorabile. Alla seconda interruzione tecnica lo svantaggio anconetano si riduce a 3 lunghezze (13-16), al termine del parziale il ribaltone si compie e l’Edilcost vince 25-23 (punto finale di Laura Zebi). Nel secondo set, per certi versi, si verifica la situazione opposta, con la Pallavolo Loreto che ha la meglio sulla compagine dorica, nonostante un gap importante subìto per gran parte del parziale. In questo caso, però, l’Edilcost Ancona deve mordersi le mani molto più di quanto Loreto non abbia fatto nel set d’avvio: Leo Chiappa e compagne, infatti, riescono incredibilmente a dilapidare un vantaggio di 8 punti, sul 18-10, a -7 dal traguardo. Alla fine la Gs DìXDì si impone 26-24. Ma non c’è tempo di piangere sul latte versato: si prosegue a spron battuto. Nel terzo set, dopo un iniziale equilibrio che permane fino alla prima sospensione tecnica, Loreto rimette la testa avanti, approfittando anche del fatto che l’Edilcost Ancona debba ora rinunciare alla sua opposta titolare Ramona Aricò, infortunatasi inopinatamente nel corso del secondo set. Il parziale si conclude in favore di Loreto abbastanza agevolmente con il punteggio di 25-19. La partita però è tutt’altro che decisa: l’Edilcost Ancona non ci sta a perdere, memore anche della netta sconfitta patita pochi giorni prima per mano delle stesse lauretane in occasione del Trofeo AVIS. Da Col, già assai efficace nei primi tre set, alza ancor più la propria percentuale in attacco e la sempre ineccepibile Laura Zebi, ora adattata in posto 2 in sostituzione della Aricò, non le vuole essere da meno. In più, Pettinari comincia a macinare muri su muri che mettono in difficoltà le attaccanti avversarie. Certo, Loreto può contare come sempre sulle bocche di fuoco Alessandrini, Mastrodicasa e Stagnaro, ma l’Edilcost, in questo frangente, sembra riuscire a contenerle bene. Il parziale è tesissimo, le due squadre si mantengono sempre a distanza ravvicinata. Ci pensano prima Pettinari e poi Da Col, che mette a segno la schiacciata decisiva per il definitivo 25-23 anconetano, a fissare il conto set sul 2 pari. Così si va al tie break. Nel quinto set il team lauretano mette in campo la propria classe ed esperienza, affidandosi in pieno alle sue tre giocatrici più rappresentative, le sopraccitate Alessandrini, Mastrodicasa e Stagnaro. All’inversione di campo, le ragazze di Sabbatini conducono 8-3: non sembra più esserci modo per recuperare da parte dell’Edilcost. Invece è scritto che questo match debba essere tirato fino all’ultimo: Ancona mette a segno un parziale di 5 a 0 e si porta sull’8 pari. A quel punto la differenza è nei dettagli: ora può bastare un semplice passaggio a vuoto per rimanere con l’amaro in bocca. E’ ciò che capita all’Edlcost che si fa staccare da Loreto dall’11-12 all’11-14. Nonostante tutto, c’è un ultimo disperato tentativo di risalita delle anconetane che riescono a recuperare fino al 13-14. Stavolta però non è sufficiente: Stagnaro, con freddezza da veterana, chiude i conti sul 15-13. Loreto vince 3-2.

Raffaella Cerusico, pur contrariata per una sconfitta giunta all’ultimo respiro, è ottimista riguardo alla sua squadra: “Peccato non aver saputo sfruttare l’occasione di andare sul 2-0, dopo essere state avanti 18-10 nel secondo set, complice anche l’infortunio di Ramona Aricò. La squadra si è comunque mostrata reattiva, sebbene a tratti troppo altalenante. E’ normale, comunque, per un gruppo come il nostro, che ancora non si conosce alla perfezione e che ha ampi margini di migliormento. E poi bisogna considerare che non siamo ancora al 100% della condizione. Loreto, invece, può vantare meccanismi già oliati ed è una squadra che gioca insieme da qualche anno. L’importante in questo momento è vedere passi avanti nella coralità del gioco e, da questo punto di vista, posso essere abbastanza soddisfatta. Certo, dobbiamo migliorare nella fluidità di manovra ed in tutti i fondamentali, a partire dalla ricezione, ma sono ottimista. Cresceremo molto man mano che il campionato entrerà nel vivo.”

E, parlando di campionato, va ricordato che la prima giornata della serie B1 è ormai dietro l’angolo: il 18 ottobre, al PalaSabbatini, alle 17.30, l’Edilcost Ancona affornterà Casette d’Ete. L’appuntamento è da non perdere.

Giovanni Marcelli – Addetto Stampa Edilcost Ancona

Scrivi un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo