ANKON Consorzio Sportivo

 

Skrastina e Sordi fanno decollare la Sma contro il Firenze

Due punti d’oro per le doriche di Caboni che però faticano troppo

50-49

SMA ANCONA: Ricciotti ne, Torresi ne, Servadio 3, Skrastina 21, Sordi 9, Casadio 7, Paccapelo ne, Ribezzo 4, Molinari 6. All. Caboni.

FIRENZE: Stefanini 2, Villa, Giancane, D’Erasmo 3, Grillo 9, Fabbri 4, Conti 9, Mazzella ne, Palacios 2, Corsi 20. All. Campobasso.

Arbitri: D’Orazio di Vittorio Veneto (TV) e Borgo di Dueville (VI).

Parziali: 12-11, 26-26, 37-40.

ANCONA _ Due punti d’oro per la Sma Ancona basket. Battuto anche il Firenze in casa dopo il successo ad Alghero nel precedente turno del campionato di basket femminile di serie A2. Ma che fatica. Troppa, per aver ragione di una squadra generosa come il Firenze, ma distante dalla Sma sotto il profilo tecnico. Ma di questi tempi il coach dorico Giuseppe Caboni deve accontentarsi, dunque mette in tasca volentieri i due punti, nonostante l’umore non sia granché. La compagine dorica paga le assenze delle infortunate Franciosi e Consolini, e le condizioni precarie di Diana Skrastina e Carola Sordi che vanno in campo mezze acciaccate. Il risultato è che Caboni ha quattro giovani in panchina e un solo cambio di peso. La speranza della società dorica è che la gara possa prendere una buona piega per gettare nella mischia le giovani, ma non è così. La Sma non è brillante, e per vincere la partita si aggrappa ad una Skrastina titanica e alle grandi qualità tecniche di Carola Sordi, che benché in precarie condizioni investe tutto nel finale, mettendo a segno gli ultimi 5 punti, quelli decisivi che permettono alle doriche di superare il Firenze.

Buona partenza della Sma nei primi 10 minuti. Si va sull’8-0 con il Firenze che fatica ad inquadrare il bersaglio. Poi però la difesa dorica inizia a fare acqua e il Firenze rientra. Nel secondo parziale il copione è lo stesso: la Sma va sul 22-15 ma non riesce a piazzare l’allungo decisivo e concede la rimonta alle ospiti, che poi prendono coraggio e nei successivi due parziali, dai contenuti tecnici abbastanza poveri, riescono a condurre con una certa continuità. Alla Skrastina il merito di aver tenuto la Sma a galla fino alle battute finali, alla Sordi quello del sorpasso, grazie ad un’incursione ben finalizzata e subito dopo ad una delle sue storiche bombe da tre. Nel prossimo turno, c’è il derby a Porto San Giorgio.

I commenti sono disabilitati.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo