ANKON Consorzio Sportivo

 

Il derby è dell’Edilcost Ancona!

14^ giornata serie A2 2009/10: GS DìXDì Emmedata Loreto – Edilcost Ancona (2-3)

RISULTATO: 2-3 (12-25 in 22′, 25-15 in 23′, 23-25 in 27′, 25-20 in 26′, 8-15 in 15′)
ARBITRI: Zavater di Roma e Cappelletti di Senigallia (AN)

Loreto: Mastrodicasa 12, Liguori, Alicino (l), Ortolani, Sampaolesi, Carravieri, Percan 22, Giuliodori 16, Pietrelli 6, Nosekova 14, Battistini 3. All.: Pistola

Ancona: Marcacci 2, Zannini (l2) n.e., Ceppitelli 1, Chiappa n.e., Alessandrini 16, Martini 1, Filipovics 12, Zebi 15, Camarda (l), Trillini n.e., Sustring 19, Pettinari 10. All.: Fusco

NOTE: aces 2 (Loreto) e 6 (Ancona), errori al servizio 7 (Loreto) e 8 (Ancona), muri vincenti 14 (Loreto) e 15 (Ancona)

Gioisce, al termine di un derby dalle mille emozioni, l’Edilcost Ancona di Luisa Fusco, al cospetto della GS DìXDì Emmedata Loreto. Le doriche infatti si sono imposte quest’oggi al tie break al PalaSerenelli di Loreto, evidenziando sul terreno di gioco maturità e personalità indiscusse. La cronaca della partita vede l’Edilcost Ancona, pur priva dell’infortunata Leo Chiappa (sl suo posto in regia c’è Lucia Marcacci), partire col turbo. La squadra di Luisa Fusco, con la grande ex Erika Alessandrini subito in palla e due muri messi a segno rispettivamente da Laura Zebi e Anita Filipovics, si porta immediatamente avanti fino al 6-1. Un attacco della Nosekove sembra interrompere il momento negativo delle loretane, ma l’Edilcost riprende la marcia senza problemi: al primo time out l’Edilcost è sull’8-3 (l’ottavo punto è di Titia Sustring). Si torna in campo e la musica non cambia: GS DìXDì Emmedata ancora in ambasce, soprattutto in ricezione, e Edilcost che si fa valere al servizio e al muro. Nel contempo Titia Sustring cresce in attacco e così, in pochi minuti, si giunge alla seconda sospensione tecnica con Ancona che conduce addirittura 16-4. Il set, per le padrone di casa, è ormai compromesso e, nonostante un timido quanto tardivo di recupero del Loreto, l’Edilcost chiude in scioltezza il set in proprio favore sul 25-12. Il secondo parziale è invece appannaggio della GS DìXDì Emmedata Loreto, che rende pan per focaccia all’Edilcost del primo set.
La formazione mariana, complice anche una serie di errori in attacco delle doriche, si porta sull’8-4; al rientro sul terreno di gioco Loreto prosegue sulla stessa falsariga, sospinta dalla centrale Mastrodicasa: suoi i tre punti consecutivi che issano Loreto sul 13-5. Sul successivo 14-6 per la GS DìXDì coach Fusco decide un cambio per la sua squadra: fuori la schiacciatrice Sustring, un po’ appannata, dentro Alice Martini. La sostituzione però non produce gli effetti sperati e la compagine loretana continua imperterrita la sua corsa: la centrale Giuliodori mette a terra la palla del 16-7 che sancisce la seconda sospensione tecnica. L’Edilcost adesso è in difficoltà anche sotto rete e Luisa Fusco, con Loreto avanti 20-12, richiama in panchina Anita Filipovics e fa scendere in campo Catia Ceppitelli. Il parziale tuttavia è in dirittura d’arrivo e Loreto lo conclude a proprio vantaggio con un attacco vincente di Giuliodori. Il terzo set – si ripresentano sul terreno di gioco Filipovics e Sustring – si dipana in maniera più equilibrata. Alessandrini apre i giochi per l’1-0 in favore dell’Edilcost, ma Loreto risponde con un muro della Pietrelli sulla stessa opposta anconetana. Il parziale è assai tirato, anche se due muri di Valentina Pettinari danno un vantaggio di due lunghezze alle doriche in occasione della prima interruzione tecnica (8-6). Loreto però pareggia subito i conti sull’8-8 e poi, con la Giuliodori, sorpassa l’Edilcost Ancona sul 13-11. Erika Alessandrini tiene attaccate le doriche, che in effetti, al secondo time out, pagano soltanto il minimo svantaggio (15-16). Nel prosieguo Ancona, grazie ad un paio di attacchi della Pettinari e delle Sustring, va sul +3 (21-18); Giuliodori e Percan permettono al Loreto di rifarsi sotto, fino all’aggancio che si concretizza sul 22-22. Sulla scia della rimonta Loreto trova anche il +1 con Mastrodicasa (23-22), ma Anita Filipovics riporta in parità l’Edilcost sul 23-23. Determinante poi è il muro seguente di Lucia Marcacci sul martello Nosekova, che regala alle doriche un importantissimo set point. La chance è sfruttata senza indugio dalle atlete di Luisa Fusco che, con un bel muro di Filipovics, firmano la conquista del terzo set. A questo punto, Loreto, sotto per 2 set ad 1, reagisce, sapendo di non poter collezionare l’ennesimo passaggio a vuoto in campionato. L’opposta Sonja Percan – a termine match top scorer con 22 punti segnati – e la centrale Sara Giuliodori suonano la carica per le loretane. Inizialmente l’Edilcost tiene botta ma, dal primo time out (8-6 per Loreto) in poi, cede alle avversarie. Cominciano a far la loro parte, fra le ragazze di casa, anche le due schiacciatrici Pietrelli e Nosekova, mentre l’Edilcost non pare trovare le giuste contromisure. Alla seconda sospensione Loreto guida 16-12 (di Nosekova il punto n° 16) e, poco dopo, arriva fino al 19-13, con un attacco della Percan. L’Edilcost prova a metter paura alle dirimpettaie, ma non va oltre il 17-19. Sustring, croce e delizia per Ancona, in quest’ultima fase del set, va a segno tre volte di seguito, ma poi sbaglia l’attacco che decreta la fine del parziale, sul punteggio di 25-20 per la GS DìXDì. E’ tempo di tie break: l’Edilcost si mostra più solida delle mariane, che probabilmente devono ancora smaltire le scorie ‘psicologiche’ delle precedenti tre sconfitte in campionato. In breve, Ancona va all’inversione di campo sull’8-5 e chiude la frazione con un bel muro della Filipovics sulla Percan sul 15-8. Il derby dunque è dell’Edilcost Ancona, che vince 3-2. In soldoni, due punti che per le doriche stanno a significare il decimo posto in classifica a quota 19, a + 4 dalla terz’ultima posizione ora occupata dalla So.Ge.S.A. Roma. Coach Fusco, non a caso, non nasconde la sua soddisfazione: “Sono contenta per come abbiamo saputo gestire questo incontro, dovendo fare a meno del nostro capitano. La squadra infatti si è responsabilizzata, a cominciare da Lucia Marcacci che in palleggio si è mostrata sicura e ha fornito una prestazione convincente. Il mio plauso comunque va a tutte le ragazze, che hanno sempre mantenuto grande lucidità. Dal punto di vista prettamente tecnico infine voglio rimarcare la nostra efficacia al servizio; credo che oggi questo fondamentale sia stato determinante per la nostra vittoria.”
Deluso, ma tutto sommato tranquillo, il neo allenatore loretano Pistola: “Il match, ad esclusione del primo set in cui la mia squadra è stata deficitaria sotto ogni aspetto, è stato piuttosto equilibrato. Brave le atlete dell’Edilcost a prendersi i giusti rischi in attacco e in battuta. Questo atteggiamento alla fine le ha premiate.”
Ora la serie A2 si concede una pausa. L’Edilcost Ancona tornerà in campo il 10 gennaio 2010 in casa contro la temibile Cariparma SiGrade Parma.

Giovanni Marcelli – Addetto Stampa Edilcost Ancona

Scrivi un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo