ANKON Consorzio Sportivo

 

La Luciana Mosconi sfiora il colpaccio contro la capolista

Applausi per la Luciana Mosconi che nel posticipo della 7a di ritorno tocca con mano la grande impresa di poter fermare la corazzata Allianz Pazienza San Severo. Alla fine i dorici escono battuti dal carro armato pugliese, ma ma mai come in questo caso sconfitta è sinonimo di buone indicazioni per Baldoni e compagni.

Dopo una partita passata a inseguire il fortissimo avversario, la Luciana Mosconi piazza l’incredibile sorpasso a 2 minuti e mezzo dalla fine. Dal -6 arrivano tre triple di fila, due di Polonara e una di Baldoni. Un parziale di 9-2 che mette Ancona avanti di un punto facendo sobbalzare dai seggiolini gli sportivi del Palarossini. Ma San Severo ha saputo rispondere con il tipico piglio di grande squadra. Nervi ben saldi, il tempo di un time out per organizzarsi, e ci sono le risposte di un fantascientifico Rezzano e di Di Donato per il +3 ospite. In mezzo ai due colpi allo stomaco dei bianconeroverdi c’è un possesso dorico scioltosi con la sirena dei 24″. Subito dopo Simone Centanni inventa il -1 in acrobazia e si entra così tutti col fiato sospeso nell’ultimo minuto. A decidere tutto è ancora Rezzano che segna un tripla da vero principe del parquet quale e’. La Luciana Mosconi sa ancora rispondere, stavolta con Casagrande, ma sul -2 arriva una nuova bomba dei Neri, stavolta realizzata da Di Donato che ammazza le speranze anconetane. Sul -5 la Luciana Mosconi non si da ancora per vinta anche se i secondi sono poco più di una manciata. Segna ancora Casagrande e Ancona è a -3 con soli 6″ da giocare. San Severo riparte dopo il time out nella metà campo offensiva. Lontano dalla palla Casagrande si allaccia a Piccone con il fallo sanzionato con l’antisportivo. Un fischio che stride e lancia i titoli di coda con l’Allianz Pazienza che arrotonda con Stanic e lo stesso ex P.S.Elpidio dalla lunetta portando a casa il suo 20°successo su altrettanti incontri disputati.
La partita prima del finale adrenalinico aveva assistito a un San Severo capace di tenere a debita distanza le folate anconetane. I pugliesi partono forte e già nel primo quarto toccano la doppia cifra di vantaggio con il 12-24 che cala di poco alla prima sirena (17-27). Maddaloni spinge i suoi fino al -5 (26-31) a metà del secondo periodo. Marsigliani, che deve fare i conti con l’assenza di Filippo Centanni, convive con i tre falli di Baldoni e concede anche alcuni minuti al baby Cognigni che non tradisce (entrata vincente in faccia a Rezzano da urlo). Gli ospiti ripartono con due triple dell’esperto giocatore triestino (26-38) ma è ancora la squadra di casa ad accorciare con un gioco da tre punti di Maddaloni e i primi punti di Polonara fino al 35-38. Prima dell’intervallo arriva il tecnico rivedibile a Casagrande e 5 punti di Ruggiero che inchiostrano il risultato di metà gara sul 35-43 per gli ospiti.
A inizio di ripresa l’Allianz Pazienza alza i toni affidandosi alla sua artiglieria pesante. Antonelli e Rezzano sono mattatori sotto i tabelloni. Punti, rimbalzi e falli subiti. I lunghi di casa sono in evidente difficoltà e arriva il massimo vantaggio dei pugliesi dell’intera serata (38-51). La Luciana Mosconi trova ossigeno da Redolf che tiene in vita i suoi. Ancona rientra sul  46-53 e stavolta San Severo replica con Stanic (46-58). L’unica tripla della serata di Centanni lancia la fine del terzo quarto che arriva sul 53-61.  Ancona approccia benissimo l’ultimo quarto. Baldoni, Polonara e Maddaloni portano i locali al -2 (59-61) e anche il pubblico inizia a crederci. Simone Centanni fallisce la tripla del sorpasso e guai a sprecare occasioni contro squadre come San Severo. Rezzano segna da tre e poco dopo lo imita Piccone per il 61-67. Aumentano i nervi, arriva il tecnico dell’incerta coppia arbitrale per Ruggiero e Ancona si riporta a -3. Il gioco da tre punti di Sodero manda l’Allianz sul 64-70. E’ il preludio al grande finale che per pochissimo non ha visto premiare la Luciana Mosconi aggiornando invece la super striscia vincente dei pugliesi di Salvemini.

La sfida contro la “corazzata nera” va in archivio con una sconfitta ma i segnali sono positivi nonostante la quota playout lontana soltanto 4 punti. L’atteggiamento fatto registrare dalla squadra è sicuramente quello giusto con il gruppo che è in salute. Domenica prossima altro giro casalingo. Arriva Pescara nel gruppo delle terze. Se il volto della Luciana Mosconi sarà questo ci sarà da divertirsi.

Luciana Mosconi Ancona – Allianz Pazienza Cestistica San Severo 79-86 (17-27, 18-16, 18-18, 26-25)
Luciana Mosconi Ancona: Lorenzo Baldoni 17 (4/8, 3/5), Riccardo Casagrande 15 (6/6, 0/2), Valerio Polonara 14 (4/9, 2/4), Simone Centanni 10 (3/7, 1/6), Sergio Maddaloni 10 (3/6, 0/2), Matteo Redolf 9 (3/3, 1/3), Alessandro Luini 2 (1/4, 0/0), Tommaso Cognigni 2 (1/2, 0/0), Alessandro Bolognini 0 (0/0, 0/0), Alessio Zandri 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Pajola 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 8 / 12 – Rimbalzi: 26 7 + 19 (Lorenzo Baldoni, Riccardo Casagrande, Valerio Polonara 7) – Assist: 12 (Lorenzo Baldoni, Simone Centanni 3)
Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Massimo Rezzano 23 (5/7, 4/7), Nicolas manuel Stanic 14 (4/8, 1/2), Riccardo Antonelli 12 (5/6, 0/0), Emidio Di donato 9 (2/5, 1/3), Antonio Ruggiero 7 (2/6, 0/3), Ivan Scarponi 7 (2/4, 1/3), Lorenzo De zardo 6 (3/4, 0/0), Fabrizio Piccone 5 (0/0, 1/2), Guglielmo Sodero 3 (1/1, 0/2), Andrea Petracca 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 19 – Rimbalzi: 34 11 + 23 (Riccardo Antonelli 8) – Assist: 18 (Antonio Ruggiero 6)

I commenti sono disabilitati.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo