ANKON Consorzio Sportivo

 

La Luciana Mosconi paga un pessimo avvio. Pescara vince al Palarossini

La Luciana Mosconi Ancona fallisce l’esame contro l’Amatori Pescara e vede allontanarsi la zona playoff. Ma la prova dei bianconerovedi offerta contro i pescaresi di Rajola consiglia, forse in maniera definitiva, che da qui fino alla fine del campionato sarà bene guardarsi le spalle.

Fortunatamente il 7°stop nelle ultime 9 partite (3°consecutivo) lascia le stesse distanze da chi oggi proseguirebbe la stagione giocandosi la permanenza in B ai playout con Teramo che perde a Corato, mettendo fine alla sua serie si che durava da tre turni, e P.S.Elpidio fermata in casa nel derby da Civitanova.  La Luciana Mosconi rimane così con 4 punti di vantaggio e una giornata in meno da giocare. Potrebbe essere una magra consolazione ma al netto di quello che si vede sul campo ultimamente non lo è affatto per poter centrare il principale obbiettivo della prima stagione in Serie B che è stato sempre, e a chiare lettere, la conferma della categoria.
L’importanza della partita è recepita dal pubblico del Palarossini che è in buon numero presente sulle gradinate del palas di Passo Varano.  Purtroppo la squadra non ha lo stesso metodo di codifica e scende in campo come peggio non avrebbe potuto. Si parte e Pescara è già al largo. Non sono passati neanche 3 minuti e la seconda tripla di fila del fanese Caverni scrive 0-12. Il time out di Marsigliani serve a poco. Passano altri due minuti esatti e gli ospiti si portano sullo 0-16 con la Luciana Mosconi inchiodata nel suo zero in attacco e poco niente in difesa. Iniziare un tappone dolomitico con le ruote sgonfie e in ritardo è impossibile per chiunque. Il quarto iniziale della Luciana Mosconi è un incubo. Il primo canestro arriva a -5’14” dalla fine, nel frattempo Pescara continua la sua partita arrivando al +20 (6-20) prima dell’8-26 del 10′. Per fare meglio ci vuole ben poco. La Luciana Mosconi entra in partita ma quello che ha combinato nei 10′ precedenti lascia il segno. Dopo 5′ di secondo periodo c’è un parzialino dorico propiziato dal gioco da tre punti della “new entry” Giachi. 19-32 per l’Amatori che risponde con Potì (segnalato convalescente ma più vivo che mai) e un gancio anni ’80 di Capitanelli. Luciana Mosconi doppiata (19-38) e di nuovo a -20 poco dopo (21-41) con la tripla del mastino Gay. L’intervallo arriva sul 27-44 e solo una squadra in campo.
Nella ripesa Serafini e Leonzio aggiornano il massimo vantaggio degli ospiti (29-52). La Luciana Mosconi trova una fiammata proprio nel culmine della sua negatività. Casagrande, Centanni e Polonara mettono a segno il 9-0 che fa sperare (38-52) ma ci pensa subito dopo Serafini a spegnere i facili entusiasmi. Tripla e subito dopo arriva il 4°fallo di Giachi e il doppio errore dalla lunetta di Polonara. L’ultimo arrivato in casa Pescara, Pedrazzani, e Potì rimettono le cose in ordine per gli ospiti. Pescara è di nuovo al +23 (43-66) con la tripla di Carpanzano. Prima dell’ultima pausa c’è la bomba di Centanni e il 4/5 dalla lunetta di Casagrande accumulando i viaggi sulla linea per l’antisportivo fischiato a Potì e il tecnico a Gay (50-66 al 30′).
L’inizio di ultimo quarto lancia ancora qualche speranza per i dorici. Tripla di Polonara, entrata di Casagrande ed essere a -11 è quasi come un pareggio. Maddaloni fallisce la tripla che poteva avvicinare ancor più i suoi. Pescara sbaglia molto e a tratti appare nervosa. A 6’19” dalla fine Capitanelli sblocca quel 66 che durava da tempo, dall’altra parte Centanni mette la tripla del -10 (58-68). Ci sarebbe tutta la vita per alimentare le possibilità di rimonta (mancano 5’25”) ma la Luciana Mosconi non ci crede abbastanza. Polonara e Casagrande arrivano al loro 4°fallo, passano i minuti e Ancona sbaglia parecchio. Pescara gestisce il tempo che scorre e il vantaggio. Segnano Potì  e Leonzio (58-72) e l’Amatori riparte.  A -3’05” Casagrande saluta tutti per falli, poco dopo la stessa cosa tocca a Giachi. Pescara scappa di nuovo sul +16 (60-76) e ormai tutto è finito. A 46″ dalla fine Redolf segna due triple di fila portando la sua squadra di nuovo a -10. Rajola chiama time out e la cosa non è gradita dalla panchina di casa. Si riparte dopo il minuto di sospensione di risposta chiesto stavolta da Marsigliani ed esce di scena per falli anche Polonara. Si accendono gli animi in campo e un pò sugli spalti. Leonzio segna i liberi e  tutto finisce con la meritata vittoria ospite.
Per la Luciana Mosconi ora la sosta per cercare di ricompattarsi in vista dell’ultima parte di regular season. Si ripartirà (il 10 marzo) con la trasferta in casa del fanalino di coda Campli ma questa squadra oggi non può permettersi il lusso di sottovalutare nessuno.

Luciana Mosconi Ancona – Unibasket Amatori Pescara 69-81 (8-26, 19-18, 23-22, 19-15)
Luciana Mosconi Ancona: Simone Centanni 20 (1/6, 5/11), Riccardo Casagrande 17 (6/9, 0/1), Valerio Polonara 10 (3/8, 1/3), Matteo Redolf 9 (0/2, 3/5), Sergio Maddaloni 6 (1/5, 1/5), Alessandro Luini 4 (2/3, 0/0), Daniele Giachi 3 (1/2, 0/1), Lorenzo Baldoni 0 (0/0, 0/0), Tommaso Cognigni 0 (0/0, 0/0), Alessio Zandri 0 (0/0, 0/0), Alessandro Bolognini 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Pajola 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 20 – Rimbalzi: 29 12 + 17 (Daniele Giachi 8) – Assist: 13 (Sergio Maddaloni 5)
Unibasket Amatori Pescara: Gianluca Carpanzano 16 (4/5, 2/5), Alberto Serafini 12 (3/3, 2/2), Ennio Leonzio 9 (0/2, 1/5), Andrea Capitanelli 9 (3/4, 1/3), Michele Caverni 9 (1/3, 1/2), Alessandro Potì 8 (2/3, 0/3), Luca Pedrazzani 8 (2/4, 0/0), Flavio Gay 6 (0/2, 1/4), Marko Micevic 4 (1/4, 0/1), Luca D’eustachio 0 (0/0, 0/0), Domenico Fasciocco 0 (0/0, 0/0), Franceco Di donato 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 25 / 30 – Rimbalzi: 38 13 + 25 (Andrea Capitanelli 10) – Assist: 17 (Michele Caverni, Marko Micevic 5)

 

Scrivi un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo