ANKON Consorzio Sportivo

 

Luciana Mosconi sconfitta con il sorriso. E’ matematica salvezza.

Una sconfitta mai così dolce. La Luciana Mosconi con due giornate d’anticipo festeggia la permanenza in Serie B, obbiettivo primario della Società dorica al primo anno nella terza categoria nazionale. Un risultato arrivato in concomitanza con la 7a sconfitta interna stagionale per mano di una Frata Nardò che ha creduto di più nel successo specialmente in un finale dove sono calate le energie fisiche e mentali della squadra di casa. Una sconfitta che se da una parte certifica la salvezza, dall’altra spegne definitivamente le speranze di playoff per Baldoni e c.

Contro i pugliesi una partita dall’alto tasso di difficoltà ancor più accentuato dall’assenza di Riccardo Casagrande. Il problema muscolare che lo ha fermato nell’ultima settimana gli ha impedito di essere a disposizione e così coach Pozzetti si è visto privato di gran parte del suo potenziale. Nonostante la pesante assenza la Luciana Mosconi ha retto abbondantemente il confronto contro un avversario farcito di mestiere e fisicità. Squadre sistematicamente a contatto. Al 10′ gli ospiti sono avanti 19-22 grazie a una fiammata di Bonfiglio. Nardò arriva al +7 a inizio di secondo parziale ma è Baldoni a caricarsi i dorici sulle spalle. 23-26 con tutti punti del capitano e svantaggio ricucito. A -1’33” dall’intervallo Maddaloni manda tutti in parità (36-36), tue triple di fila di Polonara portano i dorici avanti prima che Bonfiglio dalla lunetta mandi le squadre negli spogliatoio sul 42-44. Al rientro in campo c’è la migliore Luciana Mosconi dell’intera serata. Si accende Simone Centanni, protagonista del 10-4 con cui si apre il 2°tempo (52-49). Ancona allunga con Baldoni che finalizza un paio di assist di Filippo Centanni e i locali toccano il +7 (58-51). Nardò ha il grande merito di reggere l’urto. Quarta chiama time out e ottiene il massimo dalla sua squadra. Contro-break di 8-0 con triple di Razzi e Bjielic e schiacciata in contropiede di Drigo per il nuovo vantaggio ospite che manda in visibilio il rumoroso gruppetto di tifosi al seguito. Si arriva all’ultima pausa in perfetta parità (65-65) e lo stesso copione c’è anche nei primi minuti di ultimo quarto. Simone Centanni e Polonara tengono in piedi la Luciana Mosconi ma dall’altra parte è Bjielic a comandare. Il serbo montenegrino segna 5 punti di fila compresa la tripla del +5 (73-78) segnata dopo un suo rimbalzo offensivo. La fiducia della Luciana Mosconi inizia a scricchiolare e Nardò ne approfitta. Dal 75-78 arriva il parzialone che decide le sorti dell’incontro. Bjelic colpisce ancora da sotto, c’è la tripla di Drigo e il gioco da tre punti di Zampolli che spegne gli entusiasmi dei locali. A 3′ dalla fine Nardò ha la partita in mano (75-87) e di fatto non se la farà più sfuggire. La Luciana Mosconi va in riserva si affievolisce definitivamente e lascia i due punti ai pugliesi (83-95). Alla sirena sorrisi un pò per tutti: Nardò continua a inseguire i playoff, i dorici assaporano la salvezza, vero traguardo di questa prima storica stagione in Serie B.

Luciana Mosconi Ancona-Frata Nardò 83-95 (19-22, 42-44, 65-65)
Luciana Mosconi: F.Centanni 2, S.Centanni 16, Zandri, Giachi 5, Luini n.e., Polonara 14, Maddaloni 6, Redolf 13, Pajola n.e, Cognigni n.e., Baldoni 27, Giombini. All.Pozzetti
Frata Nardò: Banach 2, Fracasso. Scardino n.e., Ingrosso 4, Provenzano 3, Drigo 19, Razzi 4, Visentin 6, Bjielic 16, Bonfiglio 19, Zampolli 22. All.Quarta.
Arbitri: Fabbri di Cecina e Giustarini di Grosseto
Usciti per falli: Baldoni e Maddaloni

Scrivi un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo