ANKON Consorzio Sportivo

 

La Luciana Mosconi trova sotto l’Albero di Natale la prima vittoria in casa

Le note di Jump dei Van Hallen tornano a riempire le casse distorte del Palarossini. L’inno di ogni vittoria interna della Luciana Mosconi Ancona mancava da tempo immemore e rieccolo proprio nell’ultimo match prima della sosta di Natale.

Proprio come in uno di quei film a lieto fine dove l’arrivo delle feste cancella i periodi difficili. La strada per tirarsi fuori dall’inferno è ancora lunga ma la Luciana Mosconi mette sotto l’albero la seconda vittoria di fila (un dato già significativo visto che nel 2019 non era mai successo) e sparge di fiducia uno spogliatoio che per tre mesi ha ingoiato bocconi amari e negatività elevate a tal punto da far perdere buone dosi di autostima.  La Luciana Mosconi ha vinto soffrendo come pochi, con le rotazioni dei lunghi praticamente azzerate nel finale e con quintetti improvvisati ma dove ogni suo componente ha dato il 110% su ogni spigolo del campo.
Contro la Sutor c’è stata una Luciana Mosconi a due volti. Un primo tempo dove è sembrata una squadra che va a sprazzi e che si affida troppo alle individualità spesso con soluzioni frenetiche e fuori ritmo. La Sutor ha trovato terreno fertile nel secondo quarto per toccare anche i 13 punti di vantaggio e danzare sui nervi dei dorici. Nel secondo tempo la musica è cambiata. La chiave di volta una difesa bianconeroverde mai vista così aggressiva e intensa anche se prodotta da una squadra priva di centimetri e presenza in area. La Sutor si è fatta sorprendere da tanta energia e si è bloccata. E’ nata una partita vibrante, non bella ma certamente viva e frizzante dove la Luciana Mosconi ha tirato fuori unghie, attributi ma con raziocinio ed intelligenza. Buone letture, zero forzature e partita in cassaforte.

La Luciana Mosconi ha iniziato la partita inseguendo subito la Sutor leggera dalle pressioni di classifica e di vittoria a tutti i costi. Villa e Lupetti segnano in primi punti, i dorici hanno un buon Ferri che risponde con 6 punti di fila per il 6-5 dopo 5′. Montegranaro va ancora avanti con l’ottimo Caverni e il suo vantaggio rimarrà vivo fino al suono della prima sirena (13-16). Cinque punti di Simone Centanni aprono il secondo quarto (18-18). I locali sembrano entrare in partita ma è invece la Sutor a piazzare il break. Parziale di 0-13 per i gialloblu ospiti che approfittano del momento no dei dorici che si innervosiscono. Il tecnico a Gueye manda la Sutor avanti 18-31 e in moltissimi al Palarossini pensano all’ennesima replica di un film già visto. Al riposo lungo gli ospiti sono avanti 23-33 e con tutta l’inerzia in mano.
Nell’intervallo sfilano gli InSuperAbyli, e gli applausi sono tutti per quei ragazzi e i loro accompagnatori che colorano il pomeriggio del Palarossini e fatto riflettere davvero. Si ritorna in campo e la Luciana Mosconi accorcia con Centanni e RInaldi (28-33). La Sutor sembra in difficoltà ma Panzieri e l’ex Polonara tolgono le castagne dal fuoco riportando tutto a +10. A -4’33 dalla fine del terzo quarto la Luciana Mosconi perde Rinaldi che in nel giro di un’azione becca due antisportivi e viene espulso. Rajola perde uno dei suoi pezzi pregiati e manda nella mischia Redolf rimasto fino a quel momento seduto. La Sutor torna nuovamente al +10 (32-42) e adesso ha anche un vantaggio in termini di peso specifico. Simone Centanni risponde subito portando i suoi a -4 (35-42) e la partita adesso cambia perchè la Luciana Mosconi adesso morde e per davvero. La Sutor allunga per due volte sul +7 (40-47 e 43-50) con l’ultima pausa che arriva dopo i percorsi netti dalla lunetta di Gueye e Ferri (47-50). L’inizio di ultimo quarto nasce sotto il segno di Lorenzo Baldoni. Quattro punti di “Baldo” e sorpasso dorico dopo 1′ (51-50). Ciarpella segna ma arrivano poi i nuovi canestri di Centanni e ancora Baldoni (56-52). A -6′ dalla fine c’è una tripla delle sue del giustamente temuto Lupetti (56-55), ma la Sutor adesso ottiene punti frutto più del caso che di una costruzione offensiva efficace. Il motivo è da chiedere alla difesa della Luciana Mosconi che morde anche a gioco fermo. Timperi e Centanni segnano il 60-55, Panzieri non molla ma a -2’51” ci pensa Gueye (62-57). La Luciana Mosconi ha la partita in pugno ma perde Baldoni per falli. Rajola si ritrova senza lunghi con Timperi addirittura adoperato come inusuale numero 5. Ragusa e Ciarpella rosicchiano tre punti dai liberi (62-60). Segna ancora Timperi e anche la Sutor perde un pezzo per falli (Ciarpella).C’è una forzatura di Centanni e dall’altra parte Caverni sfonda su Ferri. Arriva l’ultimo minuto e Centanni in penetrazione non ha pietà e segna il 66-60. Non è finita perchè Lupetti tira fuori dal cilindro una tripla assurda per il nuovo -3 (66-63) a 46″ dalla fine. Si riparte e Centanni ripete. Entrata vincente per lo strappo che stavolta sarà definitivo. Lupetti è triplicato dalla difesa dei “nani-anconetani” e Ferri sul ribaltamento fa 2/2. Caverni segna in penetrazione, mancano 6″ e Rajola chiama time out ripartendo poi in attacco. Rimessa e la Sutor neanche ci prova. LA LUCIANA MOSCONI VINCE IN CASA. E’ un bellissimo Natale.

Luciana Mosconi Ancona – Sutor Premiata Montegranaro 70-65 (13-16, 10-17, 24-17, 23-15)
Luciana Mosconi AnconaSimone Centanni 23 (6/12, 3/11), Michele Ferri 12 (3/5, 0/4), Lorenzo Baldoni 11 (3/7, 1/2), Ousmane Gueye 10 (1/4, 1/6), Marco Timperi 7 (3/5, 0/4), Niccolò Rinaldi 7 (0/2, 1/3), Matteo Redolf 0 (0/0, 0/0), Iacopo Demarchi 0 (0/0, 0/0), Thomas Monina 0 (0/1, 0/0), Tommaso Cognigni 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 20 / 23 – Rimbalzi: 37 8 + 29 (Michele Ferri 10) – Assist: 13 (Simone Centanni 5)
Sutor Premiata MontegranaroMichele Caverni 17 (6/10, 1/4), Alessandro Panzieri 13 (5/12, 1/2), francesco Villa 8 (3/6, 0/8), Francesco Ciarpella 7 (1/2, 1/3), Riccardo Lupetti 6 (0/1, 2/8), Matija Jovovic 6 (1/1, 1/2), Valerio Polonara 5 (2/4, 0/2), Jacopo Ragusa 3 (1/4, 0/0), Riccardo Di angilla 0 (0/0, 0/0), Michele Tremolada 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 9 / 11 – Rimbalzi: 52 14 + 38 (Michele Caverni 11) – Assist: 10 (Michele Caverni 5)

 

I commenti sono disabilitati.

 

ANKON Consorzio Sportivo - Via Vittorio Veneto, 20 c/o palasport - 60122 Ancona
Per informazioni scrivici a: info@consorzioankon.it
Vedi la pagina dei sostenitori di ANKON Consorzio Sportivo